News & References

Corporate

SAFETY NEI GRANDI EVENTI

Seminario sui modelli organizzativi e procedurali per la sicurezza negli eventi italiani

RCF Audio Academy ha organizzato ed ospitato un seminario di approfondimento per esperti di sicurezza degli eventi. Visto il successo del seminario del 2017, sono accorsi professionisti da tutta Italia, con una rilevante componente di funzionari pubblici. Un approfondimento particolare è stato dedicato alle circolari delle Forze dell’Ordine e del Ministero degli Interni, approfondendo le buone pratiche e una serie di casi di studio per analizzare piccoli, medi e grandi eventi. 

Fin dall’introduzione dei sistemi Touring & Theatre, utilizzati anche in manifestazioni con oltre 150 mila persone, l’esperienza di RCF nei grandi eventi è parallela alla pubblica incolumità. Le tante torri metalliche che supportano tonnellate di moduli line array appesi sono strutture rilevanti ai fini della sicurezza del pubblico. Sicurezza che va messa sempre al primo posto, visti i possibili disagi che possono accadere in tutti gli eventi con presenza di pubblico, di qualsiasi dimensione. Grazie, inoltre, ad una lunga e proficua competenza in sistemi per evacuazione e antincendio, RCF ha sempre ricoperto un ruolo di primo piano nei sistemi di sicurezza ed evacuazione in tutto il mondo. Un bagaglio di conoscenze a cui molti operatori e figure esperte del settore fanno affidamento fin dalla nascita dell’azienda, esattamente settanta anni fa.

Nell’ottica di formare al meglio gli operatori degli eventi live, si è scelto di approfondire con i massimi esperti italiani le ultime circolari del Capo della Polizia e del Ministero degli Interni. Il seminario ha analizzato a fondo gli elementi organizzativi presentando le esperienze di professionisti affermati, protagonisti della gestione di eventi di alta complessità tecnica e logistica, come lo Studio Sigfrida - Federica Poggi e Paolo Vettorello – e Stefano Faggiotto. Il commento alle direttive ministeriali riguardo la safety per lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche ha incluso una serie di soluzioni pratiche per ridurre al minimo i rischi, come zonizzazioni per evitare l’affollamento, conteggio degli ingressi e linee guida per una gestione ragionata della pubblica incolumità.  Altra parte rilevante è stata l’analisi delle reti competenti e dei rapporti territoriali.

Sono stati quindi sottolineati i pregi e i possibili difetti delle linee guida, come ad esempio la complessità di gestione dei piccoli eventi. Pur essendo necessario sempre garantire la massima qualità dello spettacolo è importante nel contempo una sicurezza coordinata e continuativa per il pubblico. Contrariamente alle grandi manifestazioni, che integrano figure preposte alla valutazione dei rischi, i piccoli e medi eventi fanno fatica ad integrare figure specializzate nell’analisi delle criticità della sicurezza - e per produrre tutta la documentazione relativa - vuoi per costi e/o disponibilità dei professionisti. Casi specifici di attuazione della direttiva sono stati poi analizzati grazie alla esperienza su vasta scala del Produttore Esecutivo Orazio Caratozzolo di F&P. Oltre alla presenza di figure professionali dello spettacolo e service/noleggiatori, c’è stata una considerevole presenza di funzionari comunali e specialisti della sicurezza, in rappresentanza di realtà locali da tutta la Nazione. 


.