News & References

Installation

Il Big Ben risuona a Casteldelfino

A Casteldelfino, piccolo borgo antico in Provincia di Cuneo, a 1.296 metri sul livello del mare, ogni giorno a mezzodì suonano 12 rintocchi ORIGINALI del Big Ben, il famoso campanile di Londra.
Forse ci dareste dei visionari, ma l’affermazione risponde alla pura verità. A Casteldelfino il Big Ben suona le ore di metà giornata, così come, alle otto del mattino, un allegro e squillante canto di gallo dà il buongiorno ai cittadini; e alle quattro del pomeriggio il cinguettio dell’uccellino della Rai e la marcia alpina dei Coscritti Piemontesi scandiscono “l’ora della memoria”, mentre alle otto di sera la buona notte viene augurata con il suono spiritoso e rasserenante dell’orologio a cucù, e con il coro della Madama Butterfly di Giacomo Puccini.
Al sindaco di Casteldelfino, Domenico Amorisco, va attribuita l’idea di questo interessante esperimento di diffusione sonora, che colloca il paese all’avanguardia in Italia. L’impianto, realizzato dalla ditta F.P. Impianti con apparecchiature targate RCF, coinvolge l’intero centro storico del paese: piazza Valentino, via Roma, via Pontechianale e piazza del Municipio. L’intento, secondo le parole del sindaco, era quello di offrire al visitatore “una giornata che si può vivere solo a Casteldelfino.”
L’impianto di diffusione sonora che copre l’intera area è composto da 21 diffusori RCF Monitor MQ 80P-B da 30W l’uno (per un totale di potenza dell’impianto di 500W) dislocati nel paese in due “dorsali” da 11 apparecchi, una per ogni metà del borgo. A servire gli altoparlanti, 730 metri di cavo. Il cuore pulsante dell’installazione è un rack che contiene tutte le apparecchiature necessarie a diffondere messaggi e musica, un lettore CD/MP3 e sintonizzatore radio FM, un amplificatore AM2320 da 320W, una unità di potenza UP 2321 da 320W per annunci e diffusione musicale. Insomma, un lavoro tutt’altro che banale, corredato poi da un’apparecchiatura Chorus Fulgor: solitamente installata nei campanili per automatizzare la diffusione di suoni o messaggi, in questo caso è stata utilizzata per gestire l’impianto di diffusione audio che copre capillarmente l’intero paese.
L’installazione ha avuto luogo nel corso del 2011, e ha richiesto una decina di giorni. Il 9 aprile 2012, lunedì dell’Angelo, l’impianto è stato inaugurato. Adesso funziona principalmente durante le manifestazioni o le feste di paese, per la diffusione di musica o messaggi, ma è in realtà attivo 24 ore su 24: i quattro “appuntamenti” con il Big Ben, il canto del gallo e l’orologio a cucù sono quotidiani e, dal 9 aprile di quest’anno, scandiscono la vita di Casteldelfino.
.