News & References

Installation
Raubling, Germany - BORA, the company that invented the cooktop extractor systems for kitchens in private homes and restaurants, recently moved into its new office building in Raubling, Bavaria. The building’s remodelling was assigned after finding a winning architect with an architectural competition. The building was completely rebuilt with resource-saving construction in mind, an intelligent façade was constructed, and a 9th floor was added. On the top floor, a multifunctional room was integrated, which also functions as a staff canteen. BORA uses the space for product presentations, but external companies use it for their purposes as well. To give the room the sound possibilities and maximise its diverse usage, BORA founder Willi Bruckbauer and the installation company Musik Mayer GmbH & Co KG from Aiging in Chiemgau (Germany) decided on a sound system from RCF.
Event
Potters Bar, UK - Having given their new RCF HDL 30-A rig an auspicious debut at Rutland Water recently for the Frankie Valli tribute act, Frankie’s Guys, JPS Sound & Light were in action again at the Colesdale Farm festival site near Potters Bar for the now firmly established Zimfest Live—a colourful celebration of Zimbabwean music. Working alongside Gareth Wildman’s Stage Tec as they frequently do, John Southee’s Peterborough based company populated the 12 x 10-metre Alidome stage with two hangs of eight HDL 30-A active two-way line array modules. These were underpinned with powerful 2x18 RCF SUB 9006-AS on the ground in front of the stage, while across the stage lip were RCF’s reference monitors.
Installation
Wuppertal, Germany - The arts centre Immanuel, housed in the rededicated church building of Immanuelskirche in Wuppertal (Germany), impresses with a versatile and innovative programme that also features experimental events. The stage design in the house itself is as varied as the centre’s programme. To prepare for all event possibilities, the venue management opted for permanently installed loudspeaker systems from RCF and combined them with mobile components. As a long-standing partner, taking care of day-to-day operations in the areas of audio and stage technology, Guido Ogrzewalla’s company Safe in Sound was commissioned with planning and installation of the new system.
Event
Nottinarena è una rassegna artistica e culturale che si estende per tutta la stagione estiva con numerosi spettacoli dal vivo. Un sistema HDL 28-A con SUB 9006-AS, fornito da Doff Eventi, seguirà tutta la programmazione all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro nei mesi di luglio e agosto 2021 con grandi nomi del panorama musicale e della scena teatrale italiana. Emma Marrone è stata la protagonista del primo show live del 3 giugno che combacia con la Data Zero del “Fortuna Live 2021” per celebrare i suoi primi 10 anni di carriera. Seguono numerosi concerti ed eventi con nomi del calibro di Patty Smith, Max Pezzali, Modena City Ramblers, Franco 126, Frah Quintale, Natalino Balasso, Federico Buffa, Subsonica, Margherita Vicario e tanti altri.
Event
La città di Monheim am Rhein inizia la stagione all'aria aperta con la Monheimer Kulturwerke GmbH. Le giornate "Gartenzwerg grüßt Gänseliesel", una festa cittadina basata sulla ricerca di 500 nani da giardino tra i boschi e i prati del paese, si concludono con i Culcha Candela alla Schützenplatz di Monheim. Il suono per il "concerto picnic" è stato fornito da Christofer Kaufmann di Tontechnik Kaufmann. Essendo da sempre un cliente fedele al brand RCF, ha allestito tutte le postazioni e il palco con i diffusori attivi della casa italiana.
Installation
Bilbao, Spagna - Un nuovo stile retrofuturistico nell'ultima avventura imprenditoriale di Luis Ángel Rodríguez. Una passeggiata tra mondi psichedelici antichi e moderni che anche Stanley Kubrick approverebbe. Lo Shock Club apre al pubblico nel febbraio 2021 nel centro di Bilbao, incantando gli occhi con sfumature rosa chewing-gum, blu fluorescente e nuance violacee. Se il coronavirus ha costretto i proprietari di locali notturni a reinventarsi con nuove proposte, Rodríguez, già fondatore del MoMa Club Bilbao, riparte con una veste completamente rinnovata. Shock Bilbao è un luogo per tutti e per tutte le età, aperto dalla mattina fino a tarda mezzanotte per gustare cibo, bevande e soprattutto buona musica attraverso gli altoparlanti della serie RCF TT+.
Installation
Recently, in Łódź City (Poland), under a public service contract with local government, the UKS Anilana Sports Hall was granted a new scoreboard and a complete modernized sound system upgrade to RCF— covering the playing field and the stands. The Hall is a facility with longstanding traditions, actively servicing the Łódź community for several decades. UKS “Anilana” refers to the tradition of “KS Anilana”, one of the most famous handball clubs in Poland, enjoying great popularity and winning awards during Olympic Games in the 1970s and 1980s. The capacity of the UKS Anilana Sports Hall is 22000 m3. The playing field area is 1200 m2 and can host up to 1,000 people seated in the stands. The surface of the sports field is covered with Taraflex flooring and meets the requirements of Handball Federation, Federation of professional Volleyball and Basketball.
Installation
The step-by-step system overhaul process at the Wellin Hall, inside the performance venue of Hamilton College in Clinton, NY. The town of Clinton, NY is the home of Hamilton College. Precision Audio Services has provided audio engineering services to the college’s Music and Theater Department for several years, and this spring the company heads up a sound system upgrade in Wellin Hall. The 700-seat hall has served as the central hub of music education and concerts for the college since its construction in the 1980s. The bare concrete and polished wood walls combined with flown wooden acoustic panels above the audience creates a highly reverberant environment—perfect for the hall’s original purpose of unamplified acoustic performances. However, these properties that make the environment desirable for acoustic performances, also make sound-reinforced events a significant challenge. "With an RT60 of almost 2.5 seconds, achieving a clear mix and vocal delivery is typically a major source of frustration for visiting mix engineers,” says Michael Lawrence from Precision Audio Services. “Although to a large extent, this is simply the reality of working in such an environment, one of the goals for the new design was to increase the consistency over the space and minimize excess energy splashing onto the walls and other non-audience surfaces, both areas where the current installed system struggled." Another design challenge was presented by the way the space is used – or, more accurately, ways. The hall hosts a wide variety of musical, theatrical, dramatic, and speech events that necessitate a large degree of flexibility, where the current system presented some limitations. “We have three different mix positions depending on the needs of the show,” explains the venue’s Technical Coordinator, Bill Di Paolo. “Sometimes we are driving press feeds, live stream feeds, backstage zones, and we need a way to pull those feeds off the console without the operator having to jump through hoops. Another thing that’s been a bit of a problem for us is that the current mains are dead hung, so there’s no way to get to them for maintenance if there’s an issue. We had to swap out a bad box last year and it turned into a whole labor call just to get the box down to the deck to be worked on.” The system design is far from the traditional install-patch approach. “Sometimes I have to adapt to things very quickly, on the fly, and in the past that’s been a challenge where we couldn’t get physical access to a loudspeaker, or all the signal flow was happening in the back of a rack somewhere with no easy way to get signals in or out of the rig at various points in the chain,” Di Paolo notes. “For larger events, we typically have a dedicated sound engineer but often it’s just me trying to handle multiple things at once, or we have a student operator, and so we need to be able to get to things easily.” Starting from the console outputs, the new system design approach allows quick and easy changes before or after the processor, all the way to the loudspeaker positions themselves. No punch-down connectors in the back of racks – all the system patch points were brought to the front of the drive rack in a custom XLR patch bay system from Elite Core Audio, resembling more of a touring rack design mentality. I knew of several DSPs that would have been an appropriate fit for this project, but settled on an Allen & Heath AHM-64, which I felt offered the “best of both worlds” between a typical install-type free-wire DSP and a more live-oriented fixed-structure DSP. An A&H IP6 controller sits next to the mixing console, configured for quick access to mute/unmute the entire PA plus dedicated mute and level controls for the ADA assistive listening system, the backstage 70-volt system, and the press send. These feeds are derived from the console mix and accessible via the patch bay, so providing a press send is as simple as plugging in a cable and turning a knob to adjust for the mic or line level requirement of the press equipment. The main PA hangs presented some issues as well – the existing hang point locations didn’t allow for the hangs to be lowered for maintenance due to the proximity of the loudspeakers to the hall’s architectural elements and lighting fixtures. "We decided to move the hang points onstage about 18 inches, which would further the clearance away from the side walls to allow the arrays to be freely raised and lowered. It required the creation of new points via custom-length bridles between existing steel. This enabled the system to be lowered for maintenance or simply have the trim height adjusted for various events. The standard trim height was chosen to be the best compromise of sightlines and coverage, while the chain falls gave the option to lower and re-splay the arrays for theatrical events in this space – something not achievable in the past." Lawrence explains.
Installation
The Sulim Kadyrov Mosque, located in the village of Oyskhara, has a capacity of up to 15,000 people. Opened in 2020, the 70+ RCF speakers project for the building was carried out by Master Sound with the assistance of the Moscow-based RCF distributor ARIS. In 1932, Sulim Kadyrov was convicted by the authorities for teaching the Holy Quran and religion of Islam. For his actions, he spent 14 long years in the Gulag camps. The grand opening of the mosque took place on August 21, 2020, with the head of the Chechen Republic, Ramzan Kadyrov attending as a special guest. The celebration coincides with the 69th anniversary of the birth of the first President of the Chechen Republic, hero of Russia, Akhmat-Khadzhi Kadyrov. The air volume of the hall, taking into account the under- and upper- balconies, is about 14,000 m3, with a total surface area is 6360 m2. Acoustic calculations were measured by the computer modeling software AFMG EASE. The sound system covers the entire premises of the prayer halls (the main prayer hall and two halls on the basement level), providing optimal intelligibility as required. Since there are no intelligibility standards required in Russia, ARIS engineers used external scientific publications about acoustic standards in mosques, including those carried out by ARIS, and with the support of the Acoustics of Halls, inside the Research Institute of Building Physics laboratory (RAASN). According to these studies, taking into account the volume of the main prayer hall, the optimum reverberation time for RT60 in the frequency range of 500-1000 Hz should be from 1.9 to 2.2 seconds. "Since there were no possible adjustments to the original finish, the challenge to reach the optimal RT60 was difficult," comments Alexandr Shamray, Head of Sales at ARIS. "To achieve good intelligibility, the Speech Transmission Index (STI) must be around 0.60, for excellent transmission, or more. Taking into account the extremely high resonance of prayer halls and the lack of a meaningful reduction using acoustic absorbers, we focused on​ intelligibility parameters. Relying solely on controlled directivity and quality of the sound system we worked on reaching 0.50-0.55 (or higher)".
Event
I campionati del mondo di Snowboard sono tornati in Valmalenco (SO) nel gennaio 2021, seppur a porte chiuse, a causa dell'emergenza sanitaria. Quattro giorni di gare sulla neve dopo ben 9 anni di assenza della competizione dell'Alpe Palù, tra i ben sessanta kilometri di piste del comprensorio. La Frate Professional si è occupata dell'allestimento degli impianti audio e video installando un sistema senza fili composto da varie postazioni stacking con il line array RCF HDL 26-A e i sub HDL 35-AS. Il sistema audio richiesto dalla committenza doveva garantire la sonorizzazione di tutta la superficie di gara, della partenza e dell'arrivo, con una distanza tra i punti di diffusione principale di 800 metri in linea d'aria. Fabio Frate e la sua squadra hanno pensato ad una soluzione strategica: "Per evitare la posa di lunghe tratte cablate abbiamo scelto di usare dei Bridge Wireless Neutrik Xirium dalla cabina degli impianti di risalita, evitando l'attraversamento dei cavi nel parterre, fino all'arrivo, dove è stata posizionata la regia. Una linea bilanciata esistente, degli impianti della seggiovia, ha permesso inoltre il collegamento cablato con il punto di diffusione sonora alla partenza." Il sistema audio è rimasto installato sulla pista per 5 giorni incluso un giorno di pre-allestimento. L'impianto ha lavorato senza sosta per 8 ore al giorno ed è stato lasciato all'aperto (e sotto la neve) per tutte le notti tra le varie giornate di campionato, utilizzando per la protezione solamente l'accessorio rain cover per il pannello ingressi sul retro di ogni modulo. "RCF ci aveva garantito che il sistema sarebbe stato a proprio agio, visto che tutti i componenti sono impermeabilizzati e in grado di lavorare senza problemi a temperature inferiori allo zero, e così è stato. Qui la notte si raggiungono temperature inferiori ai -25 gradi". Oltre all'impianto diffusione sonora Frate Professional ha installato anche un Ledwall Outdoor passo 3,9 mm per la visualizzazione dei contributi video sincronizzati all'audio.
Installation
The Florian Krygier Municipal Stadium has recently undergone a complete modernization which includes the installation of a new sound system based on RCF P Series speakers. The Florian Krygier Municipal Stadium located in Szczecin, Poland, is a football stadium with a long history. It was built in 1925 with the name of Florian Krygier, named after a Polish football coach who was an instrumental figure in Pogoń Szczecin’s history. Since the 1950s club management was under MKS Pogoń Szczecin until 1989 when Szczecin City Commune transferred operations to the Municipal Sports, Recreation and Rehabilitation Centre (Polish: Miejski Ośrodek Sportu, Rekreacji i Rehabilitacji - MOSRiR). Until the beginning of 2007, it was the most prominent facility in the Polish Orange Ekstraklasa football league. It is currently used for football matches and is the home stadium of Pogoń Szczecin. The stadium itself has recently undergone a complete modernization, so only part of the old stadium is still in place. A significant reconstruction started in 2019 with planned completion scheduled for 2022. The investment includes the Training Centre for Childres and Youth (Centrum Szkolenia Dzieci i Młodzieży), remodeling and expanding the stadium, football fields, and associated infrastructure. The new stadium will reach 20,500 seat capacity and 22,000 square meters of covered area. It will transform into a “closed” stadium with four grandstands and roofed. The first phase of modernization of the stadium within the west and south grandstands has been completed recently with a new sound system based on RCF P Series speakers. All P 6215 are suspended to the roof of the stadium coupled in vertical clusters, two speakers per cluster.
Installation
Belli&Pettinati sceglie RCF per il restauro del Duomo dei Militari, chiesa padovana di valenza storica. Mantenendo il minimo ingombro e accoppiati a sub compatti S 5012, i diffusori a colonna RCF L 2406-T hanno garantito tutta la gamma dinamica, alta intelligibilità e ottime performance musicali per le funzioni religiose e gli eventi musicali dal vivo ospitati dalla struttura. La Chiesa di San Prosdocimo ricopre un’importanza particolare in quanto prima Chiesa dei Militari in uso al Ministero della Difesa-Esercito Italiano. Edificata a Padova tra il 1400 ed il 1600 (le origini della costruzione risalgono all’ anno 1180) è stata a più riprese modificata e ampliata fino a inizio 1800 quando, con le emanazioni di Napoleone viene adattata e trasformata, insieme ad altri luoghi di culto, come panificio e magazzino militare. Successivamente, con le opere di restauro iniziate nel 1988, l’edificio viene riconsacrato nel 1990 e riaperto al culto pubblico con un proprio cappellano militare. Gli effetti del terremoto dell’Emilia nel 2012 la rendono inagibile fino al 2019 quando ha inizio un nuovo e definitivo restauro. All’interno, oltre a custodire alcune preziose opere quali quadri, sculture e vetrate artistiche è collocato un prezioso ed imponente organo a canne, frutto della collaborazione tra le due aziende tedesche specializzate Steinmeyer per la parte fonica e Laukhuff per la parte della consolle con comandi elettrici-elettronici, capace tra l’altro di garantire ben 64 combinazioni libere di memorie ad uso personale del concertista. L’autunno scorso è iniziato lo studio di fattibilità per concretizzare il nuovo allestimento audio, con alcuni vincoli: utilizzare materiali di sicura affidabilità nel tempo e non richiedenti assistenza specializzata nella gestione quotidiana; allestimento non invasivo ma integrato con le caratteristiche architettoniche del luogo che, per la sua origine e storicità, è tutelato dalla Soprintendenza delle Belle Arti; possibilità di ospitare agevolmente piccole e scelte manifestazioni musicali acustiche e artistiche.
Installation
La chiesa battista di Tunbridge Wells nel Kent, Regno Unito, rinnova il sistema audio con un line array attivo ultra compatto a due vie RCF HDL 26-A bianco. L’integratore di sistema Adlib ha sostituito completamente il vecchio sistema comprendendo anche l'illuminazione e la proiezione video. Afferma Tim Robinson di Adlib, "Il processo è iniziato nell'ottobre 2017 attraversando varie iterazioni lungo il percorso". Il sistema proposto ha superato le richieste e soddisfatto pienamente il budget disponibile. Dopo aver considerato varie opzioni, Robinson era convinto che "l'HDL 26-A ha fornito alla chiesa il miglior risultato disponibile". E continua: "La simulazione acustica in EASE Focus ha mostrato che potevamo ottenere un SPL uniforme e un bilanciamento tonale coerente per tutto il pubblico, massimizzando il guadagno prima del feedback sul palco. La disponibilità del sistema in colorazione bianca è stata la chiave di volta per l'abbinamento con la location". Ciascuno dei due cluster comprende sette elementi HDL 26-A, integrati con una coppia di subwoofer HDL 35-AS da 15” appesi. Nonostante gli speaker siano attivi, non hanno inficiato sul peso massimo installabile. "Anche se attivo, l'HDL 26-A è ancora più leggero di alcuni concorrenti amplificati esternamente", conferma. "L'ingegnere strutturale aveva confermato che c'era del margine di carico, grazie al fatto che il PA si sarebbe installato direttamente ad una massiccia trave di cemento." Uno dei criteri di progettazione era che anche tutti gli elementi per le basse frequenze fossero appesi. “La compatibilità tra HDL 35-AS e HDL 26-A ha reso questa decisione molto semplice. Per motivi pratici mantiene il pavimento sgombro e per ragioni acustiche massimizza l'efficienza e la coerenza degli array. Significa anche che non dobbiamo spettinare le prime file con i sub". Inoltre, la fornitura di sei monitor wedge attivi a due vie RCF HD 10-A ha offerto ulteriore flessibilità. "Essendo speaker attivi, sono molto pratici per il cliente perché possono essere utilizzati in diverse configurazioni in altre parti della chiesa, ridistribuiti come tre PA stereo", afferma Robinson, ribadendo che preferisce sempre i monitor attivi in strutture multiuso come questa. Infine, una coppia di RCF MR 50 è stata installata nel foyer, pilotata dalla matrice inclusa nel mixer in modo che possa essere gestita in modo indipendente. Ma, aggiunge, il sistema RCF non sarebbe cosí potente senza il controllo remoto RDNet. "La granularità di controllo offerta dall'amplificazione a bordo e dal DSP FIR in ogni box è meravigliosa e aiuta davvero a fornire la coerenza di tono che vogliamo per tutta la platea." RDNet Measure, il sistema di misura FFT a doppio canale a 4 ingressi incluso nell'ultima versione di RDNet, è un ulteriore vantaggio. Robinson continua: "Vedo molti tecnici, già utenti RCF o meno, che installano il software gratuito solo per quella funzione". Per quanto riguarda la copertura, afferma: "L'area del pubblico è quasi esattamente quadrata, quindi la copertura orizzontale di 100° e la copertura verticale variabile [di HDL 26-A] la rendono ideale". Il nuovo PA gestirà comodamente sia la band che il parlato. In futuro c'é anche la possibilità di svolgere qualsiasi evento collaterale che la Chiesa desideri ospitare. Riassumendo, l'installatore commenta: “Mi aspettavo che l’HDL 26-A suonasse cosí bene, ma l'HDL 35-AS ha superato di gran lunga le mie aspettative. Mi aspettavo un totale di quattro 15 pollici per fornire un bel sistema full range, che sarebbe più che sufficiente per una band, ma non pensavo a una potenza tale da far vibrare i pantaloni. Il fatto che l'HDL 35-AS sia così potente, nonostante il box sia fisicamente così piccolo per un 15 ", significa che c'è qualche stregoneria RCF da qualche parte!". Infine, dice, il supporto ricevuto da RCF durante tutto il processo è stato esemplare. "Sono stati sempre molto disponibili e tutti i componenti sono arrivati in tempo dalla fabbrica, nonostante fossero nel mezzo di una pandemia".  
Installation
Lo stadio dei Cincinnati Bengals rinnova tutto il sistema audio. Con più di 580 diffusori RCF di grande formato inclusi sistemi customizzati appositamente dall'azienda italiana, lo stadio Paul Brown si riconferma uno degli impianti sportivi con il miglior suono degli Stati Uniti. Negli ultimi 20 anni i Cincinnati Bengals hanno affrontato i rivali del campionato NFL nel Paul Brown Stadium. Chiamato con l'acronimo PBS, si tratta di una arena da 65 515 posti a sedere nota storicamente per la potenza e la qualità del sistema audio residente. Oltre allo sport, il PBS è famoso per aver ospitato artisti che vanno da Kenny Chesney fino ai Guns N 'Roses. Ogni evento nello stadio ha una caratteristica ben precisa fin dalle origini: il suono che viaggia tra gli spalti deve avere la stessa qualità di un concerto live, sia nelle partite che in altri eventi speciali. L'installazione del nuovo sistema audio è terminata in autunno 2020, debuttando il 4 ottobre davanti a una folla ridotta che ha visto i Bengals battere i Jacksonville Jaguars. Progettato e implementato da Durrell Sports Audio Management di Nashville, nel Tennessee, il nuovo sistema è ibrido e mantiene alcune componenti del vecchio sistema, affidabili e ancora funzionanti, aggiornando tutto il processing digitale e installando numerosi altoparlanti RCF custom costruiti in Italia. "Paul Brown Stadium è diverso da qualsiasi stadio in America quando si tratta di audio", spiega John Horrell di Durrell. “Ogni aspetto della produzione degli eventi sportivi o non, dai semplici annunci alla musica, qui è il più "live" possibile. Non c'è niente che assomigli anche vagamente a un programma televisivo preregistrato. Ecco perché, quando siamo stati scelti per l'aggiornamento dell'impianto, abbiamo ritenuto che fosse essenziale creare un sistema in grado di offrire prestazioni molto elevate". Il sistema audio originale dello stadio, vecchio di 20 anni, è stato sostituito in tre fasi, partendo nel 2018 e installando, tra le altre cose, nuovi diffusori RCF per le coperture e gli spalti superiori. La fase due ha portato circa 120 nuovi altoparlanti RCF agli spalti inferiori e altri 70 per le coperture nel 2019, insieme a otto subwoofer RCF doppio 21" su ciascun lato della copertura. La fase tre del progetto è stata approvata nel gennaio 2020; entro febbraio i lavori erano già in corso, con la squadra di Durrell coadiuvata dalla Kentucky's United Electric di Louisville, per trasformare la nuova visione in realtà. Malgrado la pandemia abbia stretto la presa a livello globale sia sulla manodopera che sui i materiali già a partire da marzo, il team di progettazione e installazione ha costantemente rispettato le scadenze di costruzione con l'aiuto prezioso dei fornitori e di RCF stessa.
Corporate
RCF SpA, società leader internazionale nella produzione e commercializzazione di impianti audio professionali e Cellnex, principale operatore europeo d’infrastrutture di telecomunicazioni wireless, hanno eseguito una serie di test per valutare la compatibilità elettromagnetica delle reti multi-operatore DAS e Small Cells con i sistemi audio dell’azienda reggiana. I sistemi DAS e Small Cells sono una delle infrastrutture principali da cui sarà implementato il nuovo standard di comunicazione 5G. Questi sistemi permetteranno una perfetta copertura mobile per la trasmissione di dati e contenuti negli spazi con grande frequentazione di pubblico. Grazie a questa collaborazione tecnica, gli impianti DAS (Distributed Antenna System) e Small Cells di Cellnex godranno di una certificazione ad hoc che permetterà all’azienda di infrastrutture di Tlc di installare i propri sistemi presso le strutture indoor e outdoor di stadi, arene e spazi dedicati alla musica e agli spettacoli da vivo come la nuova RCF Arena di Reggio Emilia, l’arena outdoor più grande d’Europa. Per compatibilità elettromagnetica si intendono tutte quelle procedure atte a verificare che un apparato elettronico, come ad esempio un sistema di mini-antenne, non interferisca con altre apparecchiature e che non sia esso stesso disturbato da altri apparati che utilizzano lo stesso spettro elettromagnetico. I test che vengono effettuati dai produttori di apparati, come ad esempio RCF, per verificare il livello di immunità ai campi elettromagnetici sono stabiliti dalle stringenti normative tecniche europee e da ulteriori normative internazionali. In particolare, RCF e Cellnex hanno effettuato delle procedure di test con il supporto di tecnici specializzati di entrambe le società. Il risultato è stato una effettiva immunità dei sistemi audio di RCF ai campi elettromagnetici degli impianti DAS e Small Cells di Cellnex. Anche nel caso di sistemi DAS installati in ospedali, aeroporti o ascensori dopo aver determinato la potenza al connettore d’antenna tale che non generi un campo elettromagnetico che superi il livello di immunità dell’apparato più sensibile, si procede con test di tipo funzionale o con campagne di misura del campo elettromagnetico. Grazie a queste procedure è possibile escludere la possibilità per l’impianto DAS di interferire con i sistemi già presenti a tutto vantaggio della sicurezza degli utenti.
Installation
Harmon AV, an events production and sound integration company based in Fort Myers Florida, has seen a steady increase of integration business over the past few months. With COVID restrictions lifted statewide, Bobby Harmon, co-owner and integrator at Harmon AV, has seen a big push with clients wanting to improve sound quality, become more digitally capable, and stream video online. One notable installation was a complete system upgrade at Burnt Store Presbyterian Church [BSP] in Punta Gorda which features an RCF HDL active line array system. When the conversation started about upgrading BSP’s audio it was apparent that the 20-year-old system was in dire need of an upgrade. “The challenge for us was to find a PA that was properly voiced and was going to cover the room for varying types of services,” said Harmon. “Initially when we discussed upgrading the system, one thing that came up was their live concert series. The church holds several live concerts [with full bands] throughout the year, and usually hire outside companies to provide additional sound.” Other acoustic challenges throughout the church included echo and bounce-back which were addressed by Harmon AV. “One issue we had to address was the reverberance of the room, which they liked for the traditional services, so they didn’t want to change that,” continued Harmon. “We talked about room acoustics and treating it, but the music minister didn’t want to change the natural acoustics of the room. Another issue brought up by one of the pastors, was the ‘echo in a cave’ sound of being when speaking on the stage, which we determined was bounce-back from the backwall. We knew we could solve these issues with a line array system and few fills throughout the room,” said Harmon
Installation
Podolsk (Moscow Region, Russia) - The Palace of Culture "October" is an 850 seat theatre with two levels, established in 1966. The venue hosts many types of events from dance to concerts and local events. RCF Russian distributor, ARIS, provided a new HDL 28-A line array with SUB 9004-AS for a new and improved sound, recently allowed to open to the 240 seat balcony to the public, previously closed for acoustical issues. Installed more than ten years ago, the previous sound system was unable to cover the rather spacious balcony properly. Therefore, tickets to the balcony during box office concerts were not sold, avoiding complaints from disappointed patrons. When the budget was approved for a new sound reinforcement system, a mandatory requirement from management of the House of Culture was to provide a high-quality sound experience to all sections of the venue including the balcony and parterre. ARIS suggested hanging two RCF active line array clusters of six elements each. The two upper elements in the cluster exclusively targeting the balcony, and the four lower elements pointing the parterre. Three SUB 9004-A active 18-inch subwoofers were configured in L / R stacks providing sound at lower frequencies. All control and monitoring of the system is carried out from the sound engineer's booth using RDNet protocol.
Event
With a long and storied history, professional boxing has carried an undeniable mystique with events that are larger than life—the allure of bright lights, a commanding introduction from the announcer, and fighters unleashed by the iconic ring of the bell. But for most live events in 2020, one major element is missing—the roar of ring-side fans. When Arizona Sound Productions was hired to provide video and sound production for a string of boxing matches across the US, they found themselves with new protocols, unique challenges, and time to kill. “Working this year has been interesting to say the least,” said Jared Jasinski, owner and lead engineer for Arizona Sound Productions [AZSP] based in Phoenix. “With COVID restrictions we’ve been forced to be more creative and think outside the box. We’ve had opportunities to create something different for viewers at home, without an audience we can put a boxing ring anywhere [outdoors] and make it look great on camera.” Arizona Sound Productions got its start in 2011 with small to mid-sized church and school installs, moving into sound reinforcement for live events and festivals. From there the company grew into larger events for Fortune 500 clients, MTV concert series for one, and lending support for Super Bowl XLIX back in 2015 at the University of Phoenix Stadium in Glendale Arizona. On August 15, 2020, AZSP set the stage in Oklahoma, making boxing history with what has been called the “street fight” concept. AZSP clients’ Holden Productions and Matchroom Boxing dropped a boxing match in the middle of downtown Tulsa for a night of fights headlined by Cecilia Brækhus, defending her Women’s Welter Weight title against contender, Jessica McCaskill. The match was staged at the intersection of East 5th Street and South Boston Avenue with no fans present. Medical protocols and strict social distancing guidelines were in place for a full night of action. It was an intense process,” described Jasinski. “COVID testing was required for everyone on my crew, before traveling to Oklahoma, then again when we arrived. Once we were all cleared our driver took us to the hotel, where we received quarantine wrist bands. A staffer then escorted us straight to our rooms where we were basically quarantined for two days,” added Jasinski. “It was an odd feeling, but nice to run through details, finish CAD work, have ZOOM calls, and have some time to review our game plan for the week. It’s not a fun process, but at the end of the day we’re glad to be working.” Using EASE Focus to determine hang points and angles, ASP designed a small line array rig with 16 RCF HDL 6-A Active Line Array Modules. Line arrays were hung around the boxing ring to cover the floor level, made up of judges, fighters, staff, production crew, refs and boxing officials. “The [HDL] 6-A has been a game changer for us,” said Jasinski. “It’s a great sounding, powerful speaker with an amazing price point. We jumped on board right away. We could throw it up on a stick for small gigs, to building 10-module arrays for festivals—it’s a very versatile box. We built 4 box arrays in stereo hanging over the ring on the north side to cover the ring walk, 3 box arrays on the south side, and one box for the east and west, basically straight down to hit the floor area.
Corporate
Reggio nell'Emilia - La Audio Academy di RCF ospita il primo corso di aggiornamento RCF Professional Team. RCF Professional Team è una certificazione che attesta la specializzazione in materia audio e la conoscenza approfondita dei prodotti RCF. Nasce dall'esigenza di creare un team di professionisti e aziende che possano sempre garantire la miglior qualità sonora per l'ascoltatore e risultati alla regola dell'arte per il committente. "Abbiamo sentito la necessità di certificare i migliori professionisti che usano prodotti RCF" Commenta Fabrizio Grazia, Sales Manager RCF e coordinatore di RCF Professional Team Italia. "Benché i prodotti RCF siano semplici da usare e incorporano tecnologie che facilitano l'installazione e la messa a punto, vogliamo fornire ai nostri clienti anche quel bagaglio di nozioni che permettano l'uso ottimale delle nostre tecnologie in ogni situazione." Il corso, tenuto da professionisti RCF, prevede due incontri di 8 ore. Si accede con un test di ingresso per evidenziare le lacune di ciascun partecipante e si procede con un successivo test di verifica dopo le lezioni, per valutare le conoscenze acquisite, per chiarire eventuali incertezze e finalmente accedere al Team. Ogni partecipante certificato RCF Professional Team riceverà un attestato di partecipazione. La prima sessione si è tenuta nei giorni 19 e 20 ottobre nella sede della RCF Audio Academy, il polo formativo interno all'azienda, tenendo tutti gli accorgimenti per la sicurezza e il distanziamento. RCF Professional Team apre le porte a numerosi vantaggi. È un percorso di formazione continua e un marchio che certifica la qualità del professionista e dell'azienda ai committenti, alle produzioni, ai promoter e agli artisti. Un'opportunità per migliorare il know-how aziendale, lo sviluppo di attività cross-rental, collaborazioni e sinergie tra aziende e professionisti, grazie anche alla presenza di RCF in tutto il mondo. Oltre a digressioni nella fisica acustica e nell'elettroacustica e approfondimenti sulle tecnologie RCF già in commercio, durante il corso sono state anticipate alcune novità di prossima uscita, incluso un corso completo alla nuova release del software di management RDNet 4.0. La nuova versione del software infatti rivoluziona il flusso operativo dell'ottimizzazione dei sistemi audio, con un sistema di funzioni avanzate completamente integrate alla piattaforma. RDnet 4.0 sarà disponibile entro il 2020. "Ringraziamo i tanti intervenuti a questi due giorni di aggiornamento professionale. Sono certo che ora i presenti hanno tutte le competenze necessarie a gestire al meglio i prodotti RCF in ambito professionale." Commenta Lucio Boiardi Serri, coordinatore di RCF Audio Academy. "Faccio i migliori complimenti ai partecipanti alla prima edizione, che hanno tutti superato positivamente il test conclusivo e si sono guadagnati la certificazione RCF Professional Team. Benvenuti nella squadra RCF!"
Event
L'artista pop internazionale Katy Perry si è esibita in un concerto gratuito ad inizio 2020 nella piccola ma importante città di Bright, nel nord-est di Victoria, in Australia. "Fight On" è stato un evento per famiglie organizzato per ringraziare i servizi di emergenza e i primi soccorritori nella recente crisi degli incendi boschivi in ​​Australia. Una popstar eccezionale ha bisogno di un suono eccezionale, come quello fornito dal noleggiatore locale Densal Audio. Un line array HDL 20-A RCF ben ottimizzato è stato installato su entrambi i lati del palco, 11 unità per lato. Il front fill è stato coperto con una schiera di speaker ad alta definizione TT22-A II di RCF. A sottolineare la loro versatilità, ulteriori array HDL 20-A, in piccoli array stacking usati come side fill e back fill hanno garantito la copertura di tutti gli angoli della Pioneer Park Recreation Reserve.