News & References

Event

RCF amplifica l'adrenalina nei mondiali di snowboard 2021

I campionati del mondo di Snowboard sono tornati in Valmalenco (SO) nel gennaio 2021, seppur a porte chiuse, a causa dell'emergenza sanitaria. Quattro giorni di gare sulla neve dopo ben 9 anni di assenza della competizione dell'Alpe Palù, tra i ben sessanta kilometri di piste del comprensorio. La Frate Professional si è occupata dell'allestimento degli impianti audio e video installando un sistema senza fili composto da varie postazioni stacking con il line array RCF HDL 26-A e i sub HDL 35-AS.

Il sistema audio richiesto dalla committenza doveva garantire la sonorizzazione di tutta la superficie di gara, della partenza e dell'arrivo, con una distanza tra i punti di diffusione principale di 800 metri in linea d'aria. Fabio Frate e la sua squadra hanno pensato ad una soluzione strategica: "Per evitare la posa di lunghe tratte cablate abbiamo scelto di usare dei Bridge Wireless Neutrik Xirium dalla cabina degli impianti di risalita, evitando l'attraversamento dei cavi nel parterre, fino all'arrivo, dove è stata posizionata la regia. Una linea bilanciata esistente, degli impianti della seggiovia, ha permesso inoltre il collegamento cablato con il punto di diffusione sonora alla partenza."

Il sistema audio è rimasto installato sulla pista per 5 giorni incluso un giorno di pre-allestimento. L'impianto ha lavorato senza sosta per 8 ore al giorno ed è stato lasciato all'aperto (e sotto la neve) per tutte le notti tra le varie giornate di campionato, utilizzando per la protezione solamente l'accessorio rain cover per il pannello ingressi sul retro di ogni modulo. "RCF ci aveva garantito che il sistema sarebbe stato a proprio agio, visto che tutti i componenti sono impermeabilizzati e in grado di lavorare senza problemi a temperature inferiori allo zero, e così è stato. Qui la notte si raggiungono temperature inferiori ai -25 gradi". Oltre all'impianto diffusione sonora Frate Professional ha installato anche un Ledwall Outdoor passo 3,9 mm per la visualizzazione dei contributi video sincronizzati all'audio.

“Le prestazioni di questo piccolo line array sono da primi della classe, l'audio era chiaro e intelligibile lungo tutta la pista.”

I problemi logistici non si sono esauriti con il clima rigido, ma anche con l'inaccessibilitá delle postazioni. "Tutte le apparecchiature sono state trasportate sulla neve, utilizzando motoslitte e gatti delle nevi, che grazie alla disponibilità di carico hanno permesso di integrare il nostro RCF HDL 26 con dei sub della stessa serie HDL 35-AS per avere migliori prestazioni musicali. La bassa frequenza generata da quei piccoli sub è impressionante e si percepiva anche a grande distanza."

“Sono rimasto positivamente impressionato dall'affidabilità del sistema. Ha sempre avuto prestazioni a regime anche appena acceso la mattina, dopo una notte a temperature glaciali!”

In regia audio un mixer digitale Yamaha QL-1 ha permesso la gestione di tutti i segnali audio in ingresso, dei radiomicrofoni e dei contributi, compresa la distribuzione del mix alle emittenti televisive. Continua Fabio Frate "Le prestazioni di questo piccolo line array sono da primi della classe, l'audio era chiaro e intelligibile lungo tutta la pista. Anche se il pubblico era ridotto, il sistema HDL ha comunque raggiunto tutti i presenti anche a centinaia di metri. Sono rimasto positivamente impressionato dall'affidabilità del sistema. Ha sempre avuto prestazioni a regime anche appena acceso la mattina, dopo una notte a temperature glaciali!"
.