News & References

Event

Panariello Sotto l'Albero con la serie Touring and Theatre di RCF

Quasi 6 milioni di telespettatori hanno assistito allo show di Rai1 “Panariello Sotto L’Albero”, andato in onda dal vivo il 22 e 23 dicembre 2015 dal Modigliani Forum di Livorno, trasfigurato per l’occasione con scenografie spettacolari, fra cui, inutile precisarlo, un maestoso albero di Natale. L’impianto audio, composto da diffusori della serie Touring and Theatre di RCF, è stato fornito dalla rental company Agorà di L’Aquila che ha allestito anche le strutture rigging, le luci ed il videoled.
Una band d’eccezione di 16 elementi e un coro gospel hanno aggiunto ritmo e colore al varietà di Natale preferito dagli italiani, che si è aggiudicato il prime time con uno share da record. Il programma condotto dal noto comico e imitatore toscano Giorgio Panariello è stato arricchito dal contributo artistico di numerosi ospiti celebri, come Matt Dillon, Negramaro, Emma, Placido Domingo, Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni, Biagio Antonacci, Claudia Gerini e Alessandra Amoroso.
L’impianto audio è stato strutturato in questo modo: • 6 clusters composti da 12 RCF TTL55-A ciascuno, utilizzati per sonorizzare le tribune e le gradinate. I cluster sono stati appesi a 14 metri di altezza e posizionati in un semicerchio a ridosso delle gradinate; • 4 clusters composti da 6 RCF TTL33-A ciascuno, utilizzati per sonorizzare il parterre. I cluster sono stati appesi a circa 12 metri di altezza e posizionati intorno alla pedana centrale a formare un semicerchio più stretto; • 8 diffusori RCF ART 312-A, posizionati sotto il palco e lungo la pedana per servire le zone più vicine ed abbassare l’immagine sonora a livello del palco; • 14 subwoofer RCF TTS56-A in configurazione “end fire”, posizionati flown a forma di arco sotto il palco principale.
La configurazione del palco con una lunga pedana fino al centro dell’area occupata dal pubblico, l’uso di molti microfoni headset a condensatore in posizioni problematiche e l’altezza dei cluster, che doveva essere di almeno 10 metri per non entrare nel campo di ripresa delle telecamere, sono elementi che hanno reso sfidante il compito di esaltare l’intelligibilità senza incidere negativamente sulle necessità della ripresa microfonica.
L’accurata strutturazione del progetto con soluzioni ad hoc da parte dei tecnici di RCF e Agorà ha permesso di trasformare una location difficile dal punto di vista acustico come il Modigliani Forum di Livorno in uno studio televisivo con una buona qualità.
L’impianto di “Panariello Sotto L’Albero” è stato progettato secondo una struttura concentrica, in modo da arrivare al pubblico presente in sala (circa 5000 persone) partendo da posizioni ravvicinate e sfiorando il palco, senza mai raggiungerlo col suono diretto, grazie alla scomposizione in un numero opportuno di clusters e a un accurato tuning in termini di allineamento temporale. “Partendo dal cluster più vicino al palco, preso come riferimento a tempo zero, abbiamo allineato i clusters superiori uno ad uno rispetto al primo e a quelli adiacenti, trovando di volta in volta il compromesso giusto di delay nei punti di massima sovrapposizione,” racconta Antonio Paoluzi, PA Manager di Agorà.
I risultati delle due serate? Il suono della band, del coro e degli ospiti che si sono esibiti sul palco è stato pieno e preciso, privo di riverberazioni. L’amplificazione del parlato, uno degli obiettivi fondamentali del progetto audio di “Panariello Sotto L’Albero”, si è svolta in maniera efficace ed ha assicurato una presenza costante e piacevole delle voci, soddisfacendo ampiamente la regia e gli autori di Rai1. L’eccellente intelligibilità, sia a bassissimo che ad alto volume, ha permesso una gestione libera dei microfoni, senza incorrere in fastidiosi feedback o aloni.
“Siamo davvero riusciti a ricreare le condizioni sonore di uno studio televisivo,” conclude Paoluzi. “Il sistema TT+ di RCF ha dato prova della sua qualità in un ambiente problematico dal punto di vista acustico come il Modigliani Forum.”
Dettagli impianto PA: • 6 x clusters 12 x RCF TTL55-A • 4 x clusters 6 x RCF TTL33-A • 8 x RCF TTS56-A sub 21” arc delay • 2 x 4 TTS56-A sub 21” stack
.