News & References

Corporate

La rental company britannica Nitelites investe nel sistema TTL55-A di RCF

La rental company Nitelites ha acquistato il sistema attivo TTL55-A, uno dei prodotti di punta di RCF, con un investimento cospicuo in un impianto completo adatto ad arene e grandi festival. Il nuovo acquisto consente agli specialisti del suono e delle luci di Nitelites non solo di fornire copertura sonora nei festival più acclamati, ma anche di offrire un ampio ventaglio di opzioni scalabili per eventi minori.
Il lotto composto da 144 moduli d’alta gamma di RCF include: 56 diffusori TTL55-A d’alta potenza a tre vie; 24 subwoofer TTS56-A con 2 woofer in neodimio da 21’’; 24 subwoofer TTS36-A con 2 woofer da 18’’. Altre 24 unità del più piccolo TTL33-A sono usate come infill e downfill nella parte inferiore di ogni line array, mentre 16 TTL36-AS sono utilizzati per aumentare ulteriormente il range dinamico degli array appesi.
Il direttore di Nitelites, Andy Magee, conferma che l’acquisto è stato motivato da diversi fattori: in primis le caratteristiche dei diffusori, certo, ma anche la relazione che Nitelites porta avanti da molti anni con l’azienda produttrice italiana, col suo manager tecnico per il nord dell’Inghilterra, e il piano d’azione che RCF ha stabilito per l’ulteriore sviluppo della sua piattaforma elettronica avanzata RDNet. “Crediamo fortemente nel prodotto e nell’azienda e questo è il motivo per cui collaboriamo con loro da così tanti anni”, ha dichiarato Magee.
La squadra di Nitelites conosceva già il modello compatto TTL33-A, che fa parte del suo parco prodotti da alcuni anni, e nella primavera del 2013 ha avuto l’opportunità di testare sul campo anche il suo "fratello maggiore", il TTL55-A, durante i concerti di Luciano Ligabue alla Royal Albert Hall di Londra che si sono svolti col supporto della rental company britannica.
“Nelle serate alla Royal Albert Hall abbiamo potuto toccare con mano la qualità del sistema, la sua potenza e le funzionalità del DSP integrato. Abbiamo iniziato una riflessione sulla nostra strategia e ci siamo resi conto che il TTL55-A avrebbe potuto aprire un nuovo flusso di entrate, permettendoci di essere presenti sul mercato con un sistema d’alta qualità a un prezzo attraente,” continua Magee.
Il direttore della rental sottolinea: “Sicuramente abbiamo anche colto le potenzialità degli sviluppi in corso della tecnologia di RDNet. Il team di Ricerca e Sviluppo di RCF ha fatto un ottimo lavoro sulla tecnologia elettronica e sul perfezionamento del software: siamo rimasti molto colpiti dai risultati che gli ingegneri hanno ottenuto nel mettere a punto l’impostazione cardioide inversa, che permette di diminuire l’energia irradiata verso il retro del palco e direzionarla meglio. Si tratta davvero di un ottimo investimento per il futuro.” Il debutto del nuovo impianto è avvenuto nella celebre sala per concerti di Sage Gateshead, dove Nitelites aveva già installato il line array HDL20-A di RCF. A Sage Gateshead è stato eseguito un primo test del nuovo sistema.
La rental company Nitelites in collaborazione con RCF ha organizzato un lancio in grande stile, con un megaevento che si terrà in marzo nel nuovo Production Park di Wakefield, un’area per concerti della superficie di quasi 30’000 metri quadrati. “Abbiamo investito nel TTL55-A con l’intenzione di entrare nei tour in grandi arene e rafforzare il nostro brand nel settore degli eventi dal vivo,” dichiara Andy Magee. “Non vediamo l’ora di far sentire a tutti cos’è in grado di fare questo sistema in una grande arena. Presenteremo l’impianto a production manager e fonici in un megaevento-lancio di tre giorni, dal 1 al 3 marzo”.
Nella foto: Andy Magee, Mick Butler (RCF), Jamie Moore. Foto: Alex Alevroyiannis
.