News & References

Installation

Il Lincoln Center Festival a New York con RCF TT+

La prestigiosa sala concerti Avery Fisher Hall a Manhattan ha ospitato il Lincoln Center Festival di quest’anno, durante cui si sono esibiti la Philharmonia Orchestra di New York insieme al Concert Chorale e diversi solisti. L’evento è stato un tributo a Danny Elfman, il fenomenale compositore delle colonne sonore dei film di Tim Burton.
Lo stesso Elfman era presente di persona e ha cantato la parte di Jack Skeletron del film The Nightmare Before Christmas con la sua voce potente da baritono. L’orchestra e il coro, condotti dal direttore John Mauceri, già vincitore del premio Grammy, hanno offerto uno spettacolo davvero indimenticabile a un pubblico entusiasta, con un’interpretazione precisa e potente delle composizioni più fantasiose, inquietanti e divertenti di Elfman, tratte da Edward Mani di Forbice, Mars Attack, La Sposa Cadavere, Beetlejuice e altri film di Burton. Il concerto è stato anche arricchito da effetti visivi di grande impatto.
Il sistema audio installato per l’occasione alla Avery Fisher Hall era composto da 10 x 2 cluster di array attivi a tre vie TTL33-A II di RCF e quattro subwoofer attivi ad alta potenza TTS56-A. Quattro diffusori ultra-compatti ad alte prestazioni TT052-A sono stati usati come lipfill e due diffusori attivi a due vie TT2-A come sidefill.
Una delle ragioni che hanno portato alla scelta del TTL33-A II sta nella necessità di coprire l’intera area concerti, che comprende tre livelli di balconate. Con un angolo orizzontale di 100°, questo line array è stato in grado di assicurare perfetta copertura a tutti i posti, inclusi quelli nelle balconate più alte. Inoltre i subwoofer TTS56-A, con due woofer da 21’’ in neodimio, hanno garantito un’eccellente riproduzione delle frequenze più basse.
L’intero sistema è stato monitorato col sistema di RCF RDNet, che ha permesso di adattare e gestire l’impianto per una copertura omogenea in tutta la complessa area.
Paul Bevan, fonico del concerto, ha spiegato che una delle sfide più importanti è stata mantenere un suono naturale dell’orchestra a un livello più elevato di una semplice presentazione acustica. Per la sua ampia dinamica, che comprendeva un coro maschile e femminile, solisti vocali e suoni elettrici da tastiere, il concerto ha richiesto un sistema che assicurasse grande chiarezza.
“Nel cercare un sistema adatto per questo progetto, la linea RCF TT+ mi è stata consigliata da diverse persone la cui opinione considero molto affidabile” racconta Bevan. “Abbiamo avuto poco tempo per installare e regolare il sistema. I cabinet sono stati montati rapidamente e con facilità. Il software RDNet ha fornito un suono omogeneo e naturale in tutto l’ambiente, anche prima delle piccole modifiche necessarie in ogni location e con qualsiasi sistema. La chiarezza e separazione che sono riuscito a ottenere, data la molteplicità di timbri diversi, ha fatto sì che potessi mixare lo show molto più facilmente di quanto mi aspettassi, visto il forte riverbero della sala. Il sistema ha integrato benissimo vari elementi.”
Il concerto è stato filmato per un programma TV e infatti un’ulteriore conferma della validità del sistema è venuta dal mixaggio delle tracce registrate. Con le parole di Paul Bevan: “La pulizia delle tracce registrate è sorprendente, senza alcun feedback del sistema nei microfoni. Considerando che c’erano circa 90 microfoni in uso fra l’orchestra e il coro, questa è una dimostrazione del controllo che sono riuscito a ottenere, pur mantenendo un mix pieno e dinamico nella sala. Non vedo l’ora di usare di nuovo questo sistema.”
I sistemi RCF TT+ erano già stati usati nella stessa location nel 2012, quando il Philip Glass Ensemble insieme alla New York Philharmonic Orchestra e il Collegiate Choir si esibirono con le colonne sonore di Philip Glass. L’evento del 2015 è durato due ore e mezza ed è stato un grande successo, ampiamente lodato dalla critica e anche dal pubblico presente, che ha ricompensato gli interpreti con un’ovazione particolarmente lunga.
.