Event
The Vienna City Marathon was held this year on April 12th, attracting over 42000 runners from all over to world to compete on a carefully planned track among Vienna’s most beautiful monuments, and supported by the excited cheer of the crowd. The audio system for the whole event was provided by local company Yoursolutions with RCF Touring and Theatre Series products, that were placed in various points throughout the 42 km of the itinerary.
Starting in Vienna International Centre, the marathon’s route crosses the Danube and gets to the green urban oasis of the Prater Park. Then it keeps running along the Danube’s canal until Ring Road, it continues from the State Opera until the Schonbrunn Palace, goes back towards the Ring and the Prater and ends at the finish line in Heldenplatz.
The start and finish of the marathon were equipped with 7 units of TTL55-A, 24 units of TTL33-A active three-way line array module, and 7 units of TTS36-A active high power subwoofer. RCF TT+ Series products were also placed in several intermediate points – namely TT22-A II and TT1-A active speakers, TTL31-A active line arrays, as well as TTS36-AS and TTS18-A active subwoofers. Moreover, a total of 52 units of RCF ART 312-A active three-way speaker were used to provide additional sound reinforcement for the public.
“We have been using RCF’s products since 2007,” states Heinrich Schiller, CEO of Yoursolution. “Behind our choice for the Vienna Marathon there is a genuine trust in the company’s wide range of products, that is able to offer solutions to diverse needs with great sound reproduction and reliability.”
Installation
RCF D Line speakers were installed in the recently opened Epica nightclub in Okinawa, Japan.
Okinawa is the southernmost prefecture of Japan. It is warm all year round and attracts thousands of visitors each year thanks to its subtropical climate, green islands and touristic attractions. It is also an influential economical and industrial area for the whole country. Epica Okinawa nightclub opened in the prefecture’s capital city Naha in summer 2015. It is one of the largest nightclubs in the area, with a dancefloor more than 1000 square meters large, and strategically located only a few steps away from the famous sightseeing spot of International Street. The nightclub usually hosts about 1000 visitors per night during the weekend. Customers enjoy a cutting-edge interpretation of the latest trends in video and lighting, a large-sized LED screen and gorgeous VIP rooms. Several famous DJs, artists and entertainers were invited to the opening event starting from July 18th and lasting for 10 days. More than 2200 people attended the opening night on the first day.
The newly installed audio system includes 6 units (per side) of RCF HDL 20-A active line array in flying configuration on stage, and 4 stacked HDL 18-AS subwoofers per side. For an enhanced reproduction of low frequencies 2 additional HDL 18-AS subwoofers were installed under the bar counter right in front of the stage, on the other side of the dancefloor. Finally, the DJ booth is equipped with an RCF NX 12-SMA stage monitor and a NX S21-A active high-power subwoofer.
Despite its compact appearance, the HDL 18-AS is an extremely powerful subwoofer and left the artists very satisfied after the opening of Epica. The NX-12 SMA stage monitor and NXS 21-A subwoofer were praised by local DJs for their acoustic pressure and easiness of monitoring.
Epica Official Website: http://epica.okinawa.jp/
Facebook: https://www.facebook.com/clubepicaokinawa
Corporate
With over 40 years’ experience in providing technical services for the Irish market and beyond, Nolan Sound & Lighting recently extended its four year relationship with RCF by investing in the company’s HDL10-A compact line array.
Company director, Alan Nolan, has sold various brands of loudspeaker over the many years that he has worked in the business. But in RCF he has at last found a brand that is sufficiently versatile to suit all his clients. “The quality and convenience of RCF’s products, particularly the HDL10-A, is what makes them so great,” he says.
Based in Co. Westmeath, the company made its first investment in RCF’s stylish, composite enclosures back in March 2015, purchasing eight elements with a view to using the new rig as a four a side system for small/medium sized shows. They subsequently added a further eight HDL10-A enclosures, which they run with four SUB 8006-AS subwoofers.
“With this configuration we are covered for the majority of shows we do at this time of year,” states Nolan. However, the system size is set to increase further enabling them to have 16 boxes a side, accompanied by further SUB 8006-AS LF enclosures.
The HDL10-A was originally bought specifically due to the increase in attendance at shows by a group for which Nolan Sound provides full production. “Another reason was that it could be broken down in various configurations in order to fit the particular needs of different shows — such as two a side (pole mounted), four a side ground stacked and four to eight a side flown etc.”
Housing two 8in woofers, 2in compression driver, 1400W peak 2-way digital amplifier and powerful DSP processing, the ultra-compact size, unique composite cabinet design and fast rig/derig characteristics, make the HDL 10-A ideal in live sound reinforcement and reliable installed situations.
Aside from the quality of the product, the outstanding relationship that his company has with RCF was a further factor in the decision, he said. “The idea was that we would use and promote RCF as we are a registered supplier of RCF products in the Republic of Ireland.”
However, the use of RCF products by Nolan Sound & Light extends beyond the HDL10-A, as Alan Nolan explains. “Since our affiliation with RCF, we have used different RCF systems, the most recent being RCF TT25-A high power active system with TTS26-A subs.
“This system is ideal for 600-800 people in a concert setting — and it was the quality of this that convinced us to add the larger RCF system to our hire inventory.”
Installation
Lo SkyWay del Monte Bianco è stato fornito di un impianto di evacuazione firmato RCF, col contributo dell’installatore CED Impianti. Per questo capolavoro d’ingegneria è stato utilizzato il sistema digitale RCF DXT 9000 certificato a norma EN54-16.
“Conoscevamo già il DXT 9000,” racconta l’installatore Jacopo Franchin. “La centrale è potente, affidabile e rispetta le normative del settore. E’ stata un’ottima proposta sia dal punto di vista tecnico che commerciale.” L’impianto del Monte Bianco è costituito da tre sistemi indipendenti, una per ogni stazione, ed è diviso in zone separate e corrispondenti alle aree di rivelazione incendi.
Per lo SkyWay sono state scelte 3 unità amplificate di MX 9504, una per ogni livello della nuova funivia. In questo caso i messaggi preregistrati sono in tre lingue, anziché in due come di solito. “In Valle d’Aosta la lingua francese è parificata a quella italiana e lo SkyWay ha un’alta affluenza di pubblico francofono. Per questo il cliente ha richiesto anche il francese” spiega l’installatore. Le unità MX9504 permettono inoltre l’invio simultaneo di più messaggi al fine di poter gestire l’evacuazione ordinata delle diverse aree aperte al pubblico.
Gli amplificatori digitali di potenza sono i modelli RCF UP 9502 e 9504. Il gruppo di alimentazione PS 4048 assicura un’alimentazione permanente per l’impianto DXT 9000 in caso di interruzioni alla rete. Come sorgente sonora è stato specificato il modello RCF MS1033 che integra un riproduttore CD/mp3 e un sintonizzatore radio. Ad esso si affiancano i microfoni della serie RCF BM 9800. “Volevamo un impianto che fosse non solo un buon sistema di evacuazione, ma che permettesse anche un uso più ampio per la diffusione di musica o di messaggi di vario tipo” commenta l’ingegner Petrella di Dimensione Ingenierie, che ha sviluppato il progetto insieme ai tecnici di RCF.
Tre modelli di altoparlanti sono stati scelti in virtù del loro elevato rendimento acustico e della resistenza ai raggi UV e alle intemperie: il proiettore di suono RCF DP1420 EN, il diffusore DU 50EN e il diffusore a tromba HD 21 EN. E’ interessante notare come nel caso delle nuove funivie del Monte Bianco non sia stato seguito il metodo prescrittivo indicato dalla normativa, ma sia stato comunque possibile dimostrarne la conformità con quanto richiesto grazie al tool di simulazione acustica EASE. Il progetto finale prevede un livello medio di pressione sonora superiore di oltre 10 dB rispetto al rumore di sottofondo e rientra quindi nel range stabilito dalla normativa. Lo STI medio di progetto è superiore a 0.5, con piccole variazioni fisiologiche, calcolato su 627 punti di misurazione. Si tratta di un ottimo risultato in termini di chiarezza e intelligibilità del parlato.
Fotografie di Enrico Romanzi
Corporate
RCF has announced a significant expansion of its UK operation, which will add new efficiencies and impetus to the company’s sales drive, as it continues to penetrate new market segments.
Central to the change is the appointment of industry stalwart Miles Brooke — who brings 20 years of experience in pro, commercial and consumer audio within the D&M Group.
Taking up the newly created position of Regional Sales Manager (South) he will focus on Installed Sound/Commercial Audio and Rental & Touring Customers, while Mick Butler will continue to represent RCF in the North of England and Scotland.
After a career dedicated to brand building Denon and Marantz — latterly as National Sales and Marketing Manager with D&M Group’s Professional Division — Miles Brooke brings the perfect pedigree. Prior to the formation of D&M he worked with Denon distributors Hayden Laboratories, a company he joined in 1994. “RCF’s diverse brand portfolio offers exciting challenges in market segments with which I am already familiar — and I look forward to increasing their market share,” he stated.
His arrival will enable the long-serving Dean Davoile to step up to Director of Sales for RCF’s UK office. “We are delighted to have secured the services of Miles as part of this carefully considered restructure, which will not only enable us to give closer support to our customers and sales network, but consolidate in all our core markets.”
Davoile takes up the senior position as Phil Price, who originally set up the RCF UK operation exactly 25 years ago, takes up a new role as RCF International Sales (Voice Evacuation Systems).
“RCF has made considerable investment in designing all new electronics that are fully certified to EN54 standards — which will particularly impact on the DXT 3000 and DXT 9000 digital evacuation systems,” he stated. “I am relishing the opportunity to build on this momentum.”
He added, “We need to identify and work with distribution partners and system integrators specifically within Europe to capitalise on our unique position of being able to offer complete solutions — based on our long heritage in loudspeaker systems and our new EN54 electronics.” All appointments apply with immediate effect.
Event
Anche quest’anno l’arena Santa Giuliana ha ospitato il palco principale di Umbria Jazz, manifestazione di rilievo internazionale che nel 2015 ha raggiunto un successo da record in termini di presenze e di biglietti venduti. L’impianto audio dell’arena è stato realizzato con i prodotti della serie TT+ di RCF, appositamente ideati per grandi eventi live.
Uno degli eventi clou del festival è stata l’esibizione di Lady Gaga insieme a una delle “grandi voci” del jazz statunitense, Tony Bennett, sul palco dell’arena Santa Giuliana il 15 luglio. La collaborazione fra i due musicisti è il frutto di un’amicizia e un connubio artistico iniziati nel 2011, che ha dato origine all’album Cheek to Cheek uscito nel settembre 2014, già vincitore del Grammy Award. L’arena Santa Giuliana ha ospitato sotto lo stesso cielo un pubblico assai eterogeneo, composto da appassionati di jazz di lunga data e giovani ammiratori della camaleontica star del pop. Come ha dichiarato la stessa Lady Gaga sul palco di Umbria Jazz: “Probabilmente vi state chiedendo cosa ci faccia qui”. Eppure le migliaia di fan che si sono accalcate nell’arena Santa Giuliana sono rimaste sorprese ed incantate da una performance che ha visto i due esibirsi ora insieme, ora singolarmente, offrendo un’interpretazione unica di alcuni dei più famosi brani jazz americani e internazionali.
Abbiamo chiesto a Michele Mongiello, PA manager dell’arena Santa Giuliana, di commentare il sistema audio, costituito da 2 cluster di 14 TTL55-A come main principale, 12 TTL33-A II come infill, 18 subwoofer TTS56-A a terra e altri 6 TTL33-A II come sidefill e lipfill, per una copertura ottimale delle primissime file e dei lati.
Anche il palco è tutto RCF, con 8 moduli TTP5-A e 2 subwoofer TTS26-A come stage sidefill, più 16 stage monitor TT25-SMA. Per la batteria, 2 diffusori TT2-A e 2 subwoofer TTS26-A.
D: Michele, come ti è sembrato l’impianto di RCF?
“Sono rimasto positivamente impressionato da tutta la gamma TT+. Il sistema è pratico da montare, facile da utilizzare e semplice da gestire grazie al sistema RDNet. Il suono è bello, corposo.”
D: Parlaci dell’utilizzo che è stato fatto di RDNet.
“Secondo me è un grosso vantaggio. E’ davvero un bel giochino che permette di accedere a ogni singolo diffusore per equalizzarlo, ritardarlo o fare gli aggiustamenti necessari. E’ molto utile nella gestione di un ambiente grande come questo, evitando il proliferare di linee e segnali. Qui all’arena Santa Giuliana abbiamo messo i sub in configurazione cardioide, ritardandoli digitalmente per creare un arco con 100° di ampiezza. Inoltre, siccome queste giornate calde e ventose rendono l’high end meno frizzante, ho usato RDNet per correggere leggermente le casse in funzione della distanza da percorrere.”
D: Sul palco in questi giorni si sono alternati molti artisti diversi fra di loro: Subsonica, Chick Corea e Herbie Hancock, Paolo Conte, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, per citarne solo alcuni. I fonici ti hanno fatto fare degli aggiustamenti?
“Sì, ogni fonico aveva necessità e preferenze specifiche, com’è normale che sia. Per esempio quello di Tony Bennett e Lady Gaga ha chiesto una piccola equalizzazione dei frontfill sulla parte alta, per scurirli leggermente.”
D: Hai lavorato bene con gli stage monitor TT25-SMA?
“Li avevo già usati in altre occasioni. Sono rimasto soddisfatto, li ho trovati molto flat e sono riuscito ad ottenere la giusta risposta in frequenza semplicemente aprendo il canale.”
Il progetto audio è stato sviluppato dal responsabile del progetto tecnico audio e luci dei tre outdoor stage di Umbria Jazz e CEO di Reference Laboratory, Angelo Tordini, insieme agli ingegneri di RCF. L’obiettivo comune era quello di offrire un risultato molto accurato, in grado di assicurare un’eccellente qualità del suono in tutte le posizioni dell’arena Santa Giuliana.
“Durante la prima serata, quella con Paolo Conte, l’impianto RCF ha reagito molto bene per le sonorità del maestro, caratterizzate da suoni acustici e melodie precise” racconta Tordini. “Poi, con i Subsonica, siamo passati a sonorità decisamente diverse, cambiando nuovamente con gli artisti dei giorni successivi: Stefano Bollani, Chick Corea e Herbie Hancock, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, e molti altri. L’impianto della serie TT+ di RCF è versatile, potente e raffinato, ed è sempre stato all’altezza delle esigenze degli interpreti che stanno sul palco”.
Si chiude in bellezza l’edizione 2015 di Umbria Jazz, con grande soddisfazione degli organizzatori che l’hanno definita un’annata da record. Per RCF il maggior successo sta nell’aver appagato il pubblico di Umbria Jazz e gli interpreti esigenti che si sono susseguiti sul prestigioso palco dell’arena Santa Giuliana in quello che, secondo le parole dello stesso Herbie Hancock, “è il luogo in cui bisogna essere in questo periodo dell’anno”.
Event
Anche quest’anno l’arena Santa Giuliana ha ospitato il palco principale di Umbria Jazz, manifestazione di rilievo internazionale che nel 2015 ha raggiunto un successo da record in termini di presenze e di biglietti venduti. L’impianto audio dell’arena è stato realizzato con i prodotti della serie TT+ di RCF, appositamente ideati per grandi eventi live.
Uno degli eventi clou del festival è stata l’esibizione di Lady Gaga insieme a una delle “grandi voci” del jazz statunitense, Tony Bennett, sul palco dell’arena Santa Giuliana il 15 luglio. La collaborazione fra i due musicisti è il frutto di un’amicizia e un connubio artistico iniziati nel 2011, che ha dato origine all’album Cheek to Cheek uscito nel settembre 2014, già vincitore del Grammy Award. L’arena Santa Giuliana ha ospitato sotto lo stesso cielo un pubblico assai eterogeneo, composto da appassionati di jazz di lunga data e giovani ammiratori della camaleontica star del pop. Come ha dichiarato la stessa Lady Gaga sul palco di Umbria Jazz: “Probabilmente vi state chiedendo cosa ci faccia qui”. Eppure le migliaia di fan che si sono accalcate nell’arena Santa Giuliana sono rimaste sorprese ed incantate da una performance che ha visto i due esibirsi ora insieme, ora singolarmente, offrendo un’interpretazione unica di alcuni dei più famosi brani jazz americani e internazionali.
Abbiamo chiesto a Michele Mongiello, PA manager dell’arena Santa Giuliana, di commentare il sistema audio, costituito da 2 cluster di 14 TTL55-A come main principale, 12 TTL33-A II come infill, 18 subwoofer TTS56-A a terra e altri 6 TTL33-A II come sidefill e lipfill, per una copertura ottimale delle primissime file e dei lati.
Anche il palco è tutto RCF, con 8 moduli TTP5-A e 2 subwoofer TTS26-A come stage sidefill, più 16 stage monitor TT25-SMA. Per la batteria, 2 diffusori TT2-A e 2 subwoofer TTS26-A.
D: Michele, come ti è sembrato l’impianto di RCF?
“Sono rimasto positivamente impressionato da tutta la gamma TT+. Il sistema è pratico da montare, facile da utilizzare e semplice da gestire grazie al sistema RDNet. Il suono è bello, corposo.”
D: Parlaci dell’utilizzo che è stato fatto di RDNet.
“Secondo me è un grosso vantaggio. E’ davvero un bel giochino che permette di accedere a ogni singolo diffusore per equalizzarlo, ritardarlo o fare gli aggiustamenti necessari. E’ molto utile nella gestione di un ambiente grande come questo, evitando il proliferare di linee e segnali. Qui all’arena Santa Giuliana abbiamo messo i sub in configurazione cardioide, ritardandoli digitalmente per creare un arco con 100° di ampiezza. Inoltre, siccome queste giornate calde e ventose rendono l’high end meno frizzante, ho usato RDNet per correggere leggermente le casse in funzione della distanza da percorrere.”
D: Sul palco in questi giorni si sono alternati molti artisti diversi fra di loro: Subsonica, Chick Corea e Herbie Hancock, Paolo Conte, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, per citarne solo alcuni. I fonici ti hanno fatto fare degli aggiustamenti?
“Sì, ogni fonico aveva necessità e preferenze specifiche, com’è normale che sia. Per esempio quello di Tony Bennett e Lady Gaga ha chiesto una piccola equalizzazione dei frontfill sulla parte alta, per scurirli leggermente.”
D: Hai lavorato bene con gli stage monitor TT25-SMA?
“Li avevo già usati in altre occasioni. Sono rimasto soddisfatto, li ho trovati molto flat e sono riuscito ad ottenere la giusta risposta in frequenza semplicemente aprendo il canale.”
Il progetto audio è stato sviluppato dal responsabile del progetto tecnico audio e luci dei tre outdoor stage di Umbria Jazz e CEO di Reference Laboratory, Angelo Tordini, insieme agli ingegneri di RCF. L’obiettivo comune era quello di offrire un risultato molto accurato, in grado di assicurare un’eccellente qualità del suono in tutte le posizioni dell’arena Santa Giuliana.
“Durante la prima serata, quella con Paolo Conte, l’impianto RCF ha reagito molto bene per le sonorità del maestro, caratterizzate da suoni acustici e melodie precise” racconta Tordini. “Poi, con i Subsonica, siamo passati a sonorità decisamente diverse, cambiando nuovamente con gli artisti dei giorni successivi: Stefano Bollani, Chick Corea e Herbie Hancock, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, e molti altri. L’impianto della serie TT+ di RCF è versatile, potente e raffinato, ed è sempre stato all’altezza delle esigenze degli interpreti che stanno sul palco”.
Si chiude in bellezza l’edizione 2015 di Umbria Jazz, con grande soddisfazione degli organizzatori che l’hanno definita un’annata da record. Per RCF il maggior successo sta nell’aver appagato il pubblico di Umbria Jazz e gli interpreti esigenti che si sono susseguiti sul prestigioso palco dell’arena Santa Giuliana in quello che, secondo le parole dello stesso Herbie Hancock, “è il luogo in cui bisogna essere in questo periodo dell’anno”.
Event
RCF will take full advantage of the sound demo possibilities on offer at this year’s adjoining BPM DJ & Electronic Music Production Event and PRO Performance & Venue Technology Shows, at Birmingham NEC (September 12-14).
In BPM’s PA Experience sound demonstration area — set up as a purpose built gig sized area — they will turn on both EVOX 12 and ART735A.
EVOX 12 is the most powerful line source in its class, with built-in 1400W power amplifier. The top section has eight high performance neodymium 4” full range transducers with a phase plug while the 15” subwoofer delivers powerful low frequency sound to reinforce a dance party or kick drum of a live band. Despite its high performance EVOX 12 is compact and easy to transport.
The ART 735-A is also unique in its category, the titanium dome, 3” voice coil and neo-compression driver offering unique vocal clarity and projection while the 15in woofer offers a linear response and precise deep, low frequency control, powered by DSP-controlled 1400W amplifier.
RCF themselves will be based at booth # F021 in the PRO zone. Meanwhile in the PRO Audio Demo Space RCF will demonstrate its classy TTL6-A, a three-way line source which was added to the Theatre & Touring range earlier this year. It is equipped with 2 x 12” woofers for bass, 4 x 6.5” midrange and a 2” compression driver with waveguide for directivity.
Other new speakers that can be seen in static form at their booth will be the ART732-A multi-purpose full range speaker with punchy bass. The large compression driver with 3” voice coil enables great HF projection for larger or crowded venues.
Further products from the TT+ range, MkII versions of the TT22-A and TT25-A, will also be shown. The former is a flexible, high definition system housing high quality transducers (including 12” neodymium woofer) and an 1100W Class D amp, and the latter contains a similar power source, but with a 15” neodymium woofer.
Finally, RCF will present its new M series digital M18 wi-fi mixer, launched earlier this year, which marks a real breakthrough for the company.
Event
Cos’hanno in comune Benny Benassi e RCF? Oltre alla passione per il suono e lo spettacolo, il noto DJ e la storica azienda condividono la stessa origine geografica: Reggio Emilia, sede principale di RCF e città natale dell’artista.
La sera del 1 luglio l’intera città ha ballato sulle note di uno show audio-visivo frutto della collaborazione fra Benny Benassi e RCF. Il DJ si è esibito davanti al teatro Valli in piazza Martiri del 7 Luglio, nel centro storico di Reggio Emilia, in un concerto all’aria aperta che ha attirato migliaia di spettatori di tutte le età.
Il DJ set all’aperto è stato amplificato da un impianto firmato RCF e composto dai prodotti della linea TT+. Cuore pulsante del sistema utilizzato è il modulo array attivo a tre vie TTL33-A, vincitore del Readers’ Choice Awards 2013 sponsorizzato dalle riviste internazionali ProSoundWeb e Live Sound, ideale per le esigenze di performance live anche all’aperto. Durante lo show Benny Benassi ha utilizzato le cuffie RCF Iconica, che offrono un’ottima resa dei bassi e grande comodità.
Una serata all’insegna dell’arte e del divertimento, ma non solo: l’iniziativa nasce per supportare One Drop, un’organizzazione no profit legata al tema dell’emergenza idrica. Le video proiezioni sulla facciata del teatro Valli hanno completato il DJ set con un supporto visivo di grande impatto.
Guarda l’inizio dello show qui.
Event
The annual open-air Open House festival is one of the main events in Trinidad and Tobago’s music scene. Featuring international and local gospel artists, it is held in the capital city Port of Spain, at the Urban Ministries venue – a beautiful guest house and place for events.
The audio system was entirely RCF for the second year in a row. System designer Mr. Victor Downer, of local company Audioworks, used RCF TT+ and D Line Series equipment to cover the area where live exhibitions where attended by thousands of people every night.
Products used were, on each side, 16 units of TTL55-A three-way line array and 12 units of TTS56-A active subwoofer. As side fill Audioworks installed 4 pieces of HDL20-A active line array (winner of the ProSoundWeb & Live Sound International Readers’ Choice Awards 2014), and 2 pieces of SUB 8006 subwoofer on each side. 8 units of TT45-SMA were used as stage monitors. Finally, a separated VIP area was provided with 4 pieces of TTL11A active column speaker.
Mr. Downer used the RCF Shape Designer and RDNet softwares to correctly shape sound beams and determine the right angles in order to cover the whole area with the right dispersion. Rayaz Aneel Abdool, sound engineer with twenty-year experience and owner of local RCF distributor Shammi Professional Sound, states: “We love the Touring and Theatre Series. When I first heard it, many years ago, I was impressed by its performance and I thought I’d definitely introduce it to the Trinidad & Tobago market”. Products were also chosen for their handiness of installation, high efficiency and clear voice reproduction and intelligibility. The system will be soon used again by Audioworks for a large jazz concert in Trinidad.
The line-up of Open House festival included Atlanta-based rapper KB, Canadian songwriter Hillary Jane, and Trinidadian artists Positive, Mention & Bass, Samuel Dyer as well as many others. Concert organizers were so positively impressed with the sound system that they already re-contracted Audioworks for next year, and wish to use RCF equipment again.
Pagina 20 di 49
— 10 Items per Page
Mostrati 191 - 200 su 488 risultati.