Corporate
RCF has announced the appointment of Sirius Sound & Lighting Systems as its new exclusive distributor for Greece.

Sirius Sound is a newly-established company, chosen by RCF as its new strategic partner. Speaking of the new appointment, RCF sales manager Massimo Bruni, said, “We selected Sirius Sound in view of the high technical qualification of their managers, which will help RCF consolidate its primary role in the Greek market.”

RCF, which this year celebrates its 70th anniversary, boasts a wide range of products in its extensive portfolio, for applications ranging from professional audio for both rental PA and permanent installations, as well as commercial audio.

Sirius Sound's mission is to create a solid and long-term business relationship with its customers and support a nationwide network, with the desire to stand out and establish its name in the Greek market. One of its principal aims is in the field of training and seminars in Italy, through the RCF Audio Academy, where targeted seminars are conducted by specialists to promote a high level of understanding and knowledge.

Sirius Sound & Lighting Systems sales manager, Mr Giannelos, emphasises the importance of collaboration with a specialised team of experienced audiovisual engineers in being able to provide high-quality technological solutions using RCF tools.

Mr Giannelos said, “It is a great honour to co-operate with the best, aiming high to ensure that RCF broadens and strengthens the position it deserves in the Greek market through Sirius Sound & Lighting Systems.”

The new arrangement is effective from August 5th, 2019.
Event
Stadio Olimpico di Roma

Il rocker italiano ha appena terminato lo Start Tour 2019 iniziato il 14 giugno con un imponente palco allestito in nove stadi italiani. Con 29 anni di carriera in cima alle classifiche e una rischiosa operazione alle corde vocali poco più di un anno fa, Ligabue torna sui palchi italiani con la sua chitarra elettrica, la sua potente voce, una band di cinque elementi al seguito e un nuovo palco dal concept rinnovato.

Il palco è lungo 58 metri, profondo 22. Le spalle della band sono sovrastate da una poderosa struttura metallica che supporta i 3 schermi a led che richiamano le due “L” del nome dell’artista ed una enorme quantità di sorgenti luminose a creare effetti di impatto assoluto, come una seconda tavolozza cromatica che si somma ai maxischermi. 

L’impianto PA si riconferma il fidato sistema TT+ di RCF, composto da un totale di 236 device, tutti interconnessi al software di management RDNet, ora in versione 3.1, che controlla e monitora ogni singolo componente del sistema.

“Usiamo il sistema TT+ di Ligabue da molto tempo e sono molto soddisfatto dei risultati che otteniamo ogni volta. Dall’introduzione degli algoritmi FiRPHASE nel DSP il sistema ha migliorato ancor di più le prestazioni e mi garantisce sempre il suono neutro e gradevole che cerco.” Commenta Alberto “Mente” Butturini, live sound engineer al fianco di Ligabue da tanti anni. 

Il sound system designer Emanuele Morlini descrive l’impianto audio: “Il sistema principale comprende 24 moduli TTL 55-A per il MAIN sospeso in configurazione L & R con frequenza di taglio a 100 Hz (totale 48 moduli) più 12 moduli subwoofer TTL 36-AS sospesi dietro al Main principale in configurazione L & R. Operando in un range di frequenze compreso tra 60 e 100 Hz (totale 24 moduli), riescono ad estendere la copertura sulle basse frequenze su tutta l’area d’ascolto.” Ai lati del palco sono stati allestiti 20 moduli TTL 55-A come SIDEFILLS Left e Right per ampliare la copertura fino a 180° sui lati (totale 40 moduli).
Event
La compagnia di noleggio svedese Johan & Johan Ljud & Ljus offre un pacchetto completo di tecnologie per eventi dalla sua base di Sölvesborg — negli ultimi anni l'azienda si è progressivamente rivolta a RCF per le proprie esigenze sonore.

Gestita dai direttori Johan Andersson e Johan Hallberg, la compagnia ha debuttato nel 2010 e ha subito investito nella serie ART di RCF (ART 312-A). "Dopo il successo di questo sistema, abbiamo deciso di cercare altre soluzioni RCF", ha affermato Johan Andersson.

La compagnia è quindi passata ai diffusori a colonna a sorgente puntiforme RCF NXL 24-A. Spiegandone le motivazioni, Andersson ha dichiarato: "Abbiamo deciso di acquistare l’NXL 24-A perché è un diffusore che possiamo usare in molti tipi di eventi differenti, sia in quelli piccoli sia addirittura in alcuni degli eventi più grandi".

Ma la compagnia non aveva ancora finito con RCF. "Abbiamo deciso di passare all'HDL-30 quando abbiamo iniziato a ricevere più richieste per gestire tipi di eventi di maggiore entità", ha continuato. "Abbiamo visitato il Prolight+Sound a Francoforte e ascoltato l'impianto HDL 30-A, che era in dimostrazione, e siamo rimasti soddisfatti dal suono." Prima di prendere la decisione di acquisto, hanno passato in rassegna altri marchi "ma abbiamo pensato che il suono [dell'HDL 30-A] fosse sorprendente, in più era un sistema molto flessibile e facile da installare".
Event
L'hip-hop sta esplodendo su scala globale. Durante la prima edizione della conferenza dei produttori hip-hop "beatcon" a Düsseldorf (Germania) piena zeppa di workshop, panel e performance dal vivo, i professionisti della scena hip-hop hanno trasmesso le loro conoscenze ed esperienze ad una vasta platea di professionisti e appassionati. Beatcon ha avuto luogo per la prima volta quest'anno ed è considerata una piattaforma di interscambio per il mondo della produzione hip-hop incentrata in particolare sugli aspetti tecnici. RCF ha supportato l'evento non solo come sponsor ma anche con l'attrezzatura, curando il suono al meglio. Tutti i workshop e le masterclass hanno utilizzato un sistema line array HDL 30-A, SUB in quantità e numerosi moduli TT point source. 

Durante questa prima edizione di beatcon, che si è svolta nei locali di Boui Boui Bilk, i migliori produttori della scena hanno mostrato le loro abilità e modalità di produzione su due livelli: dalla produzione di ritmi, registrazione vocale, editing vocale, campionatura allo studio e live mixing. Il culmine di ogni giornata è stata una performance dal vivo di un artista sul palco SNIPES. L'evento ha offerto un programma musicale molto vasto che ha richiesto una PA in grado di riprodurre in modo flessibile un'ampia varietà di formati, suoni e situazioni. Pertanto, beatcon ha scelto le attrezzature di RCF.

Il noleggiatore di servizi per eventi Tontechnik Kaufmann di Christofer Kaufmann ha utilizzato un sistema line array HDL 30-A per il palco SNIPES Stage. 7x HDL 30-A moduli sono stati posizionati su 2x SUB 9007-AS (in modalità cardioide) a sinistra ea destra del palco. Inoltre, 3x SUB 9007-AS erano al centro di fronte al palco. Due RCF TT 22-MKII servivano come sidefill. Gli artisti sul palco hanno usato monitor wedge TT 25 SMA. Vista la tipologia di evento, con tante esibizioni dal vivo e anche workshop, discussioni e panel, gli organizzatori dell'evento hanno richiesto una PA che fornisse risultati perfetti sia in termini di riproduzione musicale che di intelligibilità del parlato. Durante l'evento, il sistema HDL 30-A e l'intera installazione audio hanno mostrato la loro flessibilità e le prestazioni elevate.
Event
Il concerto Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto si è svolto, come negli anni precedenti, nella spettacolare cornice del Parco Archeologico delle Mura Greche. Sul palco dell’evento tarantino si sono alternate decine di artisti fin dal primo pomeriggio, tra cui Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle der fomento, CorVeleno, Tre Allegri Ragazzi Morti, Bugo e Vinicio Capossela. 

 Tutto il sistema audio RCF è stato fornito da Francesco Epifani della Phoenix Service, che descrive il set-up: “La configurazione audio per l'evento è costituita da un array verticale di TTL 55-A da 16 moduli per lato e un array side di TT55-A costituito da 10 moduli per lato. A terra, fronte palco, 36 subwoofer TTS 56-A in 8 gruppi da tre in linea, in configurazione cardioide fisico. Per una distribuzione uniforme delle basse frequenze su tutto il campo i sub sono stati distribuiti ad arco digitale con apertura di 110 gradi.” Sono state aggiunte inoltre 6 TTL 33-A come front-fill poggiate sul profilo anteriore del palco. 

Epifani continua “La venue è molto lunga, quindi abbiamo aggiunto due torri delay, ognuna di esse composta da n.6 TTL55-A. La distanza delle prime torre dal main è di 55 metri circa. Per quanto riguarda la distribuzione dei segnali, ricevo una coppia di segnali stereo del mixer F.O.H ed una coppia di segnali stereo dal secondo mixer usato come "servizio" ho inoltre aggiunto un segnale di backup analogico mono da entrambi i mixer di sala, il tutto convogliato in un Galileo 616 che uso come main matrix e da cui invio 6 segnali a due Drive Rack posizionati sotto il sistema main tramite trasporto analogico (Main Left, Main Right, Side Left, Side Right, Sub, Front Fill).“

Le torri delay vengono controllate da un solo Drive rack che riceve 2 segnali mono, uno per ogni torre. Tutto il sistema è invece gestito tramite una RCF Control8 che permette di monitorare e controllare tutti i diffusori via RDNet. Tutto il processing del segnale audio come delay, equalizzazioni e altri interventi, è stato anch’esso effettuato tramite RDNet.
Installation
Quando la Oakham School – una storica scuola mista indipendente che risale al 16° secolo – ha deciso di avvalersi di un nuovo sistema audio per il proprio Queen Elizabeth Theatre, ha contattato per una consulenza la Pearce Hire, dalla quale aveva già noleggiato delle attrezzature in passato.

Questo accadeva sei mesi fa; il risultato è stata l’installazione da parte della compagnia con sede a Peterborough di un sistema compatto RCF HDL 6-A nel teatro da 220 posti a sedere, completo di sedute fisse su gradinate.

Alimentato da un amplificatore a 2-canali in Classe D da 1400W, questo line-array attivo dalle dimensioni compatte, dotato di trasduttori progettati specificatamente da RCF, è stata una scelta logica, in quanto soddisfa ogni requisito di intelligibilità del parlato e offre un’elevata gamma dinamica per la musica dal vivo e registrata.
Installation
L’esclusiva catena di ristoranti IZAKAYA, presente in diverse città europee, offre una cucina asiatica sofisticata e di alta classe combinata con un concetto di bar che stabilisce continuamente nuovi standard. L’IZAKAYA è una vera meta d’attrazione di Amsterdam grazie alla raffinata esperienza gastronomica che si unisce ai diversi eventi che si tengono nel locale. All’inizio del 2019, l’IZAKAYA ha rinnovato il suo sistema audio installando 12 moduli C3108-96 con cabinet personalizzati in colore bianco. Responsabile dell’implementazione tecnica, l’installatore audio olandese 24/7 Amsterdam.

Il C3108 è un sistema di altoparlanti full-range a 2-vie estremamente versatile e discreto, capace di integrarsi perfettamente nell’atmosfera dell’IZAKAYA. Con il suo ampio angolo di dispersione e le notevoli doti prestazionali e di efficienza è in grado di supportare una vasta gamma di applicazioni professionali, rivelandosi perfetto per l’uso variegato richiesto in questa particolare location. Grazie alle sue dimensioni compatte, è l’ideale per installazioni a parete o a soffitto dall’impatto visivo ridotto al minimo. Il sistema offre alte prestazioni e un suono perfetto senza essere visivamente invadente all’interno del locale – proprio come dovrebbe essere. L’uso polivalente degli ambienti dell’IZAKAYA di Amsterdam – ristorante e bar arricchito da molti eventi, inclusa la musica dal vivo – richiede molta flessibilità per quanto riguarda il sistema audio.
Corporate
RCF USA, together with On-The-Road Marketing, have the ULTIMATE live demonstration experience planned and you're cordially invited!

Dates:
Tuesday July 23rd, 2019
Wednesday July 24th, 2019

Location:
SIR STAGE 37
508 WEST 37 ST
NEW YORK, NY 10018

Tuesday July 23rd, 2019 (7-10pm)
RCF USA // LIVE IN NYC // 2019 starts with an evening of amazing music and great sound! Join us for an informal gathering of live music from 5x Best of Westchester Winners, NAKED SOUL, showcasing three complete RCF HDL line array systems. If you’d like to attend and hear this showcase performance, select the “RCF Show Admission” ticket when you register. When your registration is approved, please have your confirmation with you when you arrive at SIR studios. Food and drinks will be provided. (21 and older. Street parking and travel fees not included.)

Wednesday July 24th, 2019 (9:30am - 5pm)
We continue RCF USA // LIVE IN NYC // 2019 with a day of system demonstrations, lead by our product expert and VP of Sales and Marketing, Tarik Solangi. First demo starts at 10am, with additional demos at Noon, 2pm and 4pm. This is a great way to hear various RCF system configurations in an open and controlled environment. We’ll have sales and technical staff available to answer your questions. When your registration is approved, please have your confirmation with you when you arrive at SIR studios. Food and beverages will be provided throughout the day. (Street parking and travel fees not included.)


Installation
Dovendo rinnovare il sistema audio, la congregazione – insieme al fornitore e service audio Musik Aktiv Musikequipment GmbH di Paderborn – ha deciso di installare il nuovo sistema line-array Serie HDL di RCF. Musik Aktiv ha testato diversi sistemi disponibili sul mercato, decidendo poi di optare per l’HDL 10-A, trovandolo il più adatto al progetto. Il sistema è stato pianificato e progettato dal dipartimento tedesco dell’Engineering Support Group di RCF e installato dagli stessi membri della comunità.

Frank Schallenberg, titolare di Musik Aktiv, riguardo all’aver scelto RCF dichiara: "Per questo progetto abbiamo scelto RCF perché apprezziamo il supporto competente del loro reparto vendite. Un punto cruciale, questo, che abbiamo già avuto modo di sperimentare nell’installazione di molti altri progetti. I tecnici RCF sono davvero scrupolosi e attenti ai dettagli in tutto ciò che fanno, per non parlare dell’elevata qualità dei componenti a prescindere dalla categoria. Con i prodotti RCF non abbiamo praticamente mai avuto rimostranze né dovuto eseguire riparazioni. In caso di situazioni complesse e difficili, la flessibilità che il team RCF è capace di offrire restituisce sempre la sensazione di essere in buone mani."
Installation
Detto semplicemente, il Whisky a Go Go, situato sulla Sunset Strip di West Hollywood in California, è probabilmente il locale di musica rock dal vivo più iconico degli Stati Uniti e, forse, addirittura del mondo. Ha aperto i battenti il 16 gennaio del 1964 e da lì in poi ha notoriamente rappresentato il trampolino di lancio per i gruppi più diversi, come i Doors, i Byrds, i Buffalo Springfield, gli Steppenwolf, i Van Halen, i No Doubt e tanti, tanti altri. Diamine, persino i Led Zeppelin hanno fatto qui il loro debutto negli Stati Uniti. Dire che suonare al Whisky costituisca una sorta di lasciapassare per le band sarebbe un vero e proprio eufemismo. Ma la sua leggendaria reputazione va ben oltre alle semplici suggestioni nostalgiche. Oggi anche artisti affermati come i Kiss, i Mötley Crüe e Slash scelgono il Whisky per lanciare i propri tour mondiali, suonando dapprima di fronte al pubblico più intimo del club. Ci si potrebbe domandare perché lo facciano. Una delle ragioni risiede nel prestigio mai sopito del club come tappa obbligata in cui suonare. Un’altra è, forse, la possibilità di offrire ai fan irriducibili un’esperienza più ravvicinata e personale. Ma il motivo ultimo ora potrebbe avere a che fare con il sistema audio. Grazie al sistema PA recentemente installato, fornito dal produttore di diffusori italiano RCF, il Whisky si conferma ancora una volta come il più preminente rock club del mondo.

All’inizio del 2018 gli acuti gestori del Whisky hanno deciso che era giunto il momento di rivedere il sistema audio. E così a settembre Tarik Solangi, Vice Presidente Sales and Marketing di RCF, ha visitato il club su richiesta di Paulie Z (Zablidowsky, ex Z02 e attualmente frontman degli Sweet), padrone di casa dello show Ultimate Jam Night del Whisky, che aveva rilevato la necessità di aggiornare il sistema, non solo in termini di prestazioni sonore (c'erano dei problemi col sistema precedente, ormai vecchio e datato), ma anche per alcuni seri impedimenti di visuale del palco. “Il vecchio sistema era sospeso ad un'altezza molto bassa e se ti trovavi al piano di sopra perdevi letteralmente due lati del palco”, spiega Solangi. “In pratica, comprometteva pesantemente la visuale.” Solangi, egli stesso tecnico del suono, aveva già familiarità con il locale, per cui sapeva già cosa avrebbe voluto installare: dei moduli line-array attivi a 2-vie HDL 30-A di RCF, un sistema biamplificato compatto progettato per strutture di dimensioni medie e grandi. “Il 30-A è un’unità eccellente, musicale e rock!”, prosegue. “Ha davvero un sound fantastico per la musica rock dal vivo e sapevo anche che, grazie al numero ridotto di unità per ciascun lato, saremmo davvero riusciti ad aumentare la visuale sul palco.” Anche Eddie Oertell, il fonico senior del Whisky che ha lavorato nel locale a più riprese per oltre 30 anni, riconosce come il basso profilo dell’HDL 30-A sia un notevole punto di forza. “Ora puoi vedere l’intero palco da qualsiasi punto del club”, conferma. “Il sistema PA non copre più la band e la visuale è migliorata immensamente e tutti ne sono davvero entusiasti.”

Ryan Ainsworth, che ha lavorato al Whisky come tecnico del suono negli ultimi sei anni e mezzo, è rimasto a sua volta davvero impressionato dai moduli HDL 30-A, non solo per la visuale migliorata, ma anche per le proprietà sonore, soprattutto se paragonate a quelle del sistema precedente. “Venivamo dall’avere questo enorme sistema point-of-source davvero mostruoso che occupava un sacco di spazio e rovinava l’atmosfera intima del locale, dato che pendeva ad un’altezza troppo bassa”, spiega. “Poi siamo passati ai piccoli, minuscoli moduli HDL 30-A, capaci di competere direttamente con il precedente sistema, che era di dimensioni molto, molto più grandi, e questa è la cosa che più mi ha sorpreso: è fantastico ascoltare questi HDL 30-A esprimere un volume sonoro così imponente.”

Oertell e Ainsworth, insieme a Leonard Contreras, alternano il lavoro di missaggio al Whisky con le loro attività in tour. Oertell lavora principalmente con i GWAR, ma ha anche prestato servizio per il FOH di band quali Slipknot, Mudvayne, Anthrax, Ronnie Spector (dei Ronettes) e POD. Ainsworth lavora come tecnico FOH per Butcher Babies e, occasionalmente, come fill-in per Oertell con i GWAR. Contreras ha lavorato come tecnico FOH/monitor con i System of a Down, Slayer, Los Lobos e Stone Sour, solo per nominarne alcuni. Sulla base di questi curriculum, è lecito ritenere che questi tizi sappiano il fatto loro in materia di suono, soprattutto quando si tratta di rock and roll; nonostante ciò, anche loro sono sembrati rimanere meravigliati dalle capacità di Solangi nel valutare rapidamente l’ambiente e fornire acute osservazioni e consigli. “Tarik è entrato nella sala e ha guardato ovunque e ogni cosa”, ricorda Oertell. “Poi abbiamo parlato e mi ha dato la sua opinione su ciò che per lui sarebbe stata la giusta soluzione per la sala. Gli sono bastati solo dieci minuti. La sua visione sul da farsi è stata incredibile.”

Parte di questa visione ha incluso la ripulitura della gamma bassa; per conseguirla, Solangi ha deciso che i subwoofer dovessero essere collocati al di sotto del palco, in una configurazione a cardioide. E proprio in questo modo sono stati installati i subwoofer attivi ad alta potenza RCF SUB 9006-AS, che hanno effettivamente ripulito le basse frequenze proiettandole al centro della sala. “La configurazione dei sub a cardioide al di sotto del palco contribuisce a prendere l’energia prodotta e a direzionarla verso il pubblico, invece di lasciarla rigonfiare sotto i musicisti sul palco”, spiega Ainsworth. Oertell conferma questo parere, affermando che la nitidezza e la fascia bassa sono due fattori che risultano migliorati proprio grazie a questa decisione sull'installazione. “La gamma bassa è più rotonda e più corposa”, dichiara. “Sono rimasto sbalordito dalla chiarezza e dalla tenuta dei bassi: davvero impressionante.”

Solangi e il suo team RCF hanno lavorato insieme ai tecnici del Whisky e ad Above The Ground Productions (partner pro RCF): che ci crediate o meno, l’installazione ha richiesto solamente una giornata. Il product specialist RCF Steven Cochran si è occupato della messa a punto e dell’allineamento del sistema mediante il software di controllo e gestione via rete RDNET. Inoltre, conoscendo il livello audio tipicamente usato dalla maggior parte delle band che si esibiscono al Whisky, sono stati aggiunti dei monitor da palco attivi ad alta potenza RCF TT 45-CXA per uniformare il volume sul palco. “I monitor sono molto diretti e incisivi e permettono davvero ai musicisti di sentirsi meglio sul palco senza dover alzare il volume a manetta”, spiega Ainsworth, che di solito è tecnico FOH durante le Ultimate Jam Night. “La cosa particolare di questi spettacoli [Ultimate Jam Night] è che non sai mai cosa potrà accadere. Le cose possono cambiare completamente da un brano all’altro, dai musicisti che si alternano a rotazione, alla varietà dei generi, ai tipi differenti di strumenti; il sistema RCF mi permette di avere continuità: so cosa il sistema mi restituirà, anche senza necessariamente sapere ciò che sta per accadere sul palco.”

Secondo Oertell, una delle cose che hanno scoperto, una volta installato il sistema, è stato come la sala ora suonasse come ‘la sala stessa’. “Credo che questa sia una delle cose che ha reso famoso il Whisky nel corso degli anni”, spiega. “È una sala caratterizzata da una buona acustica, soprattutto per i gruppi rock. La sala possiede un ambience naturale, e un ottimo sistema PA, come la soluzione RCF, non fa altro che valorizzarlo: è molto semplice.”

Ainsworth aggiunge che ogni tecnico del suono che viene al Whisky ora resta completamente stupefatto. “Tutti con espressioni del tipo: ‘Wow’”, attesta. “La sala suona in modo sorprendente e tutto ciò che desideravamo ardentemente (fare in modo che ogni tecnico del suono che viene qui esca dal locale con buone sensazioni, soddisfatto della bella serata, del grande spettacolo e dell’incredibile suono del sistema PA) lo abbiamo ottenuto grazie a RCF.”

A questo proposito, lo stesso Solangi è stato uno di questi tecnici del suono, avendo avuto l’opportunità di mixare con questo sistema poco dopo l’installazione, durante il tour degli Zebra. “Il motivo per cui sono andato con loro è stato perché desideravo mixarli sul sistema del Whisky. Una cosa è stata specificare il sistema ed eseguire l’installazione, altra cosa è stato tornare, un mese e mezzo dopo, e mixare una band in quella sala. Il sistema RCF è risultato così pulito e dotato di così tanto margine di headroom che è stato davvero un piacere mixare lì. È andato oltre ogni mia aspettativa.”

Dentro il Whisky a Go Go

Ubicazione: 8901 Sunset Blvd., West Hollywood, CA Inizio attività: 1964 Sistema line-array: HDL 30-A, moduli line-array attivi a 2-vie (8) Subwoofer (sotto il palco): SUB 9006 (6) Monitor da terra: TT 45-CXA (4) Front-Fill: HDL 6-A (3) Side-Fill (non visibili): NX 45 (2) Tecnici audio: Ryan Ainsworth, Eddie Oertell, Leonard Contreras Progettisti di sistema: Tarik Solangi, Jim Reed
Pagina 7 di 51
— 10 Items per Page
Mostrati 61 - 70 su 508 risultati.